CHIUDI
CHIUDI

23.04.2019

Il pic-nic serve in tavola la solidarietà

La Pasquetta in Brenta a Tezze ha fatto il “tutto esaurito”Folla anche a Bassano in parco Ragazzi del ’99
La Pasquetta in Brenta a Tezze ha fatto il “tutto esaurito”Folla anche a Bassano in parco Ragazzi del ’99

Parco Ragazzi del 99 affollato a Bassano, come da tradizione, per il pic nic del lunedì dell’Angelo, ma numeri importanti anche e soprattutto per la Pasquetta in Brenta di Tezze. Quasi tremila persone hanno condiviso ieri, nel parco dell'Amicizia, una giornata all’insegna del relax: tante famiglie, molti giovani e non solo, hanno vissuto una bella giornata in compagnia, praticando giochi all'aria aperta e facendo divertire i più piccoli con il gonfiabile allestito per l’occasione. «Da una ventina d’anni, cioè da quando è nato il Parco – spiega il capogruppo degli alpini di Tezze Doriano Dolzan, assieme al collaboratore Francesco Morlin - Alpini, Aido e Donatori di sangue, con il Comune e la Pro loco, organizzano l'evento. Abbiamo distribuito 300 pasti su prenotazione e un centinaio per asporto: tutti gli altri sono arrivati qui già organizzati e con la voglia di passare il pomeriggio in allegria e riscaldati dal bellissimo sole». Oltre al ricco stand gastronomico c’era un chiosco nel quale sono stati serviti bibite e panini. Non sono mancate le grigliate che hanno profumato l'aria e le voci dei bimbi che giocavano nel prato. Grande soddisfazione per gli organizzatori soprattutto perché quest’anno il ricavato della sottoscrizione finale a premi andrà a favore del piccolo Giovanni, il bambino nato con una malformazione alla gamba e che deve essere operato in Florida. La sua famiglia, a pranzo con la comunità, ha condiviso la gioia della giornata, lasciando il figlio giocare con gli altri bambini. «A breve partiremo per la Florida – spiega mamma Erika – e la tensione è alta. Ma lui è un leader, combattivo e senza paura. Non avrei mai pensato di ricevere un così forte riscontro: la gente del comprensorio bassanese sta rispondendo molto bene alla campagna raccolta fondi. I dottori che ci seguiranno in America usufruiranno di un contributo di 50mila euro stanziati dalla Regione: quello che noi stiamo raccogliendo serve invece a coprire tutte le spese per Giovanni e il nostro soggiorno lì per sei mesi. Non è così semplice». Il prossimo appuntamento sarà il 4 maggio a Piazzola sul Brenta per una cena raccolta fondi: cuochi, proprio gli alpini di Tezze. •

Elena Rancan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1