Asiago

Il falso giudice
"sfila" 25mila euro
al papà della colf

.
Il giudice dovrà stabilire se ci sono state delle condotte illegali da parte dell’asiaghese
Il giudice dovrà stabilire se ci sono state delle condotte illegali da parte dell’asiaghese

Ancora un processo per il finto giudice Antonio Baù. L'uomo, originario di Asiago, da anni al centro di molteplici vicende giudiziarie, ha nuovamente finto di essere un magistrato. Questa volta avrebbe raggirato un pensionato, il papà della sua colf, facendosi consegnare 25 mila euro con la promessa di risolvergli la grana della successione di un parente e, già che c’era, gli avrebbe promesso per soprammercato anche l’acquisto di un immobile a prezzo vantaggioso attraverso una banca. In realtà, due stangate. È quindi finito ancora una volta a processo per truffa aggravata e adesso il giudice, quello vero però, dovrà fare luce sulla vicenda.

Ivano Tolettini