CHIUDI
CHIUDI

07.09.2019 Tags: Rosà , Rossano , doppio furto , bar , pizzeria , ladro arrestato , notte

Furti in 2 locali
nella stessa notte
Ladro arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri di Bassano
L'uomo è stato arrestato dai carabinieri di Bassano

BASSANO. Scacco matto ai furti nei bar e locali del Bassanese. Ieri, all'alba, i carabinieri del Norm di Bassano hanno arrestato Paolo Fabrello, 50enne di Thiene, residente a Carrè ma di fatto senza fissa dimora, per alcuni furti pluriaggravati commessi nel corso della stessa notte.

Fabrello, attorno alle 3 dell'altra notte, dopo aver scardinato una porta d’accesso, si è introdotto nella sede del Centro Nuoto Rosà e di lì nell’attiguo bar di via San Bonaventura, riuscendo, dopo aver rovistato dappertutto, ad impossessarsi di una ventina di euro custoditi nel registratore di cassa per poi darsi immediatamente alla fuga dal retro.

 

Poco più tardi, un altro colpo, questa volta attorno alle 4. Sempre scardinando una porta d’ingresso, l'uomo si è introdotto nella pizzeria Canova di via Ramon n. 36 di Rossano Veneto, asportando una trentina di euro in monete per poi risvanire nel nulla.

 

Fabrello aveva, però, parcheggiato precedentemente la sua moto e i carabinieri intervenuti con una pattuglia, dopo aver rintracciato il mezzo, hanno atteso il ritorno del 50enne per bloccarlo prima che riuscisse nuovamente a dileguarsi. La targa del mezzo era stata alterata con del nastro adesivo di colore nero per impedirne il riconoscimento.

 

Addosso l’uomo aveva una pluralità di strati di capi di abbigliamento per aumentare le sue dimensioni fisiche ed eludere le investigazioni. Oltre ad alcuni coltelli, guanti e un passamontagna. Il denaro, occultato davanti all’addome è stato recuperato e restituito agli legittimi proprietari che nel frattempo avevano presentato la denuncia. Il motociclo, invece, è stato sequestrato anche sulla scorta di un atto di pignoramento di oltre 11mila euro pendente.

 

Fabrello era già stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma sempre per analoghi furti. Non si esclude, quindi, la possibilità che a breve saranno attribuibili a suo carico ulteriori pregressi furti caratterizzati dallo stesso modo di agire. Il primo fra tutti sarà preso in esame il furto ai danni de La Patisserie di San Zeno di Cassola, avvenuto nella notte fra il 28 ed il 29 agosto 2019, da cui era stato asportato il fondo cassa. Nei giorni precedenti erano state prese di mira altre tre attività commerciali del centro di Casoni a Mussolente. Un solo un colpo era andato a segno, grazie ai sistemi di allarme dei locali. 

 

Il 50enne è stato arrestato ed è in attesa dell’udienza di convalida del fermo che sarà fissata in tribunale nei prossimi giorni.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1