CHIUDI
CHIUDI

14.01.2020

Ecco i premi S. Bassiano Il Brocchi e Miki Biasion sono gli alfieri del 2020

Miki Biasion, premio Città di BassanoAl liceo Brocchi (nella foto il preside Gianni Zen)    il Premio Cultura Città di Bassano 2020
Miki Biasion, premio Città di BassanoAl liceo Brocchi (nella foto il preside Gianni Zen) il Premio Cultura Città di Bassano 2020

Il Premio Cultura al liceo Brocchi, che ha celebrato nel 2019 i suoi 200 anni di storia. Il Città di Bassano a Miki Biasion, pluripremiato campione di rally e figura amatissima, non solo fra gli sportivi. E poi un premio nuovo per ringraziare chi «senza clamore» si prende cura della città e dei suoi luoghi simbolo. Sta in equilibro fra tradizione e innovazione il primo San Bassiano del sindaco Elena Pavan, che va sul sicuro assegnando i premi maggiori a nomi e istituzioni di chiarissima fama ma non rinuncia lasciare un segno, creando un riconoscimento tutto nuovo intitolato “Un gesto per la città” e attribuito per questa prima edizione a Rino Piccoli. «San Bassiano è un po’ il nostro Sanremo» ha scherzato il primo cittadino prima di svelare, ieri mattina, tutti i dettagli riguardanti le celebrazioni della festa del patrono, in programma domenica 19 gennaio. La giornata inizierà, come sempre, nella chiesa di San Francesco, con la messa solenne per il patrono. A presiederla, quest'anno, in via eccezionale, sarà il cardinale Pietro Parolin. Poi, dalle 16.30, la cittadinanza è invitata a riunirsi in sala Da Ponte per la cerimonia civile: appuntamento nel corso del quale verranno omaggiate le eccellenze bassanesi con targhe, premi e benemerenze. «Il 19 gennaio è un momento storico – ha sottolineato Pavan - l'occasione in cui premiamo le persone e le realtà che hanno dato lustro a Bassano». E' il caso del liceo ginnasio Brocchi, che dopo aver festeggiato nei mesi scorsi il traguardo dei due secoli, riceverà il premio Cultura Città di Bassano, il più prestigioso e importante tra i riconoscimenti assegnati dalla municipalità. Un attestato che la scuola ha meritato, ha ricordato il sindaco, per aver svolto un ruolo fondamentale nella formazione di tantissime generazioni di giovani. Il destinatario del Premio Città di Bassano 2020 è invece Miki Biasion, leggendario pilota bassanese di rally e campione del mondo assieme al navigatore Tiziano Siviero. Sarà poi Rino Piccoli a ritirare il riconoscimento “Un gesto per la città”, vera novità del San Bassiano 2020. Quattro le targhe intitolate al Patrono assegnate quest'anno: all'associazione culturale Pediatri Da Ponte, che nel 2020 festeggerà il quarto di secolo, al portiere di hockey e grande sportivo Francesco Checco Fontana, alla curatrice d'arte Flavia Casagranda e all'ex direttore sanitario Luciano Giunta, cui va il merito di aver dato la spinta per la costruzione del nuovo ospedale. Nel corso della cerimonia saranno proclamati anche i vincitori del premio per la miglior tesi di laurea su Bassano e delle borse di studio “Valentino Baccin” e “Virgilio Chini”. Per volontà della vedova di Antonio Alban, moglie del compianto fondatore dell'Agb, verrà inoltre consegnato un premio di 6 mila euro all'Itis Fermi per lo sviluppo di progetti finalizzati alla formazione degli studenti nell'ambito della meccatronica. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Caterina Zarpellon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1