Tezze sul Brenta

Droga in auto e in casa: una "soffiata" incastra una pusher di 39 anni

Una "soffiata" ha permesso ai carabinieri di Bassano di incastrare una 39enne vicentina, finita in manette con l'accusa di spaccio. La donna, Mara Rizzi, pregiudicata, è stata fermata nella tarda serata di ieri nelle vicinanze del casello autostradale di Vicenza Nord mentre si trovava alla guida della propria auto.

Durante il controllo dei documenti la donna ha tradito un certo nervosismo, mostrandosi molto agitata e rivolgendo diverse domande ai militari per capire il motivo del controllo. Nel corso di queste fasi, piuttosto concitate, la 39enne, sperando di non essere notata, ha gettato a terra un involucro in cellophane. Un gesto che non è sfuggito all'occhio dei militari, che lo hanno recuperato, trovando all'interno circa 55 grammi di cocaina. La donna è stata quindi accompagnata al comando della stazione di Bassano, ma né la perquisizione personale né quella dell'auto hanno portato al rinvenimento di altro stupefacente. È così scattata la perquisizione domiciliare nell'abitazione della 39enne, a Tezze sul Brenta, dove sono stati recuperati due bilancini di precisione, circa 2 grammi di marijuana, 220 grammi di sostanza da taglio e materiale per il confezionamento.

Rizzi è stata quindi arrestata per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: attualmente si trova ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.

Suggerimenti