La fiction girata a Bassano

"Di padre in figlia"
chiude col botto
Si pensa al sequel

La scena finale della fiction "Di padre in figlia"
La scena finale della fiction "Di padre in figlia"

BASSANO. Chiusura con il botto per la fiction "Di padre in figlia". L'ultima puntata, trasmessa ieri in prima serata su Rai1, ha registrato 6 milioni 882 mila spettatori dominando il prime time con il 28.12% di share. Doppiata la soap di Canale 5 Il segreto, che ha fatto segnare 3 milioni 47 mila pari al 12.33%.

 

Un crescendo continuo in termini di audience per la miniserie Rai girata a Bassano che racconta di una famiglia di distillatori in un periodo di tempo di circa trent'anni, dal 1958 agli anni '80. Fra commenti favorevoli e critiche, mentre l'immagine della città è passata attraverso gli schermi di milioni di italiani. 

E tra indiscrezioni e alcuni post comparsi sulla pagina Facebook ufficiale, si parla già di una seconda stagione. A giorni inoltre sarà resa disponibile la mappa definitiva per le visite nei luoghi delle riprese in città di Bassano e altre località del vicentino dove si trovano le distillerie, grazie ad un progetto di cineturismo, realizzato da Vicenza film commission.

 

Nel frattempo l'amministrazione comunale starebbe preparando una sorpresa all'aria aperta per l'estate. A quanto riferiscono fonti vicine all'assessorato alla cultura, infatti, sarebbe in programma una proiezione pubblica delle quattro puntate della miniserie Rai. 

# Sposta il focus sul parent