Rosà

Covid, i carabinieri interrompono una festa di compleanno. Trenta invitati multati

Una trentina di persone sono finite nei guai, ieri sera, per una festa di compleanno organizzata all'interno di una tensostruttura in via Vecchia a Rosà. Nonostante un fuggi fuggi generale, all'arrivo dei carabinieri della Compagnia di Bassano, sono stati identificati tutti i partecipanti; la maggior parte sprovvisti di mascherine, molti dei quali non residenti nel territorio rosatese.

I carabinieri sono intervenuti ieri sera, verso le 19, a seguito di  segnalazioni pervenute alla centrale operativa che indicavano una presunta festa organizzata all’interno di una tensostruttura. Sul posto sono state inviate cinque pattuglie dei carabinieri, oltre ad un equipaggio del Commissariato di Bassano e della polizia locale di Rosà. Le forze dell'ordine hanno rilevato la presenza di una quindicina di auto parcheggiate in un campo ed almeno una trentina di persone intente a festeggiare il compleanno di un residente di via Vecchia.

A questo punto interrotta la festa non autorizzata, tutti gli ospiti sono stati identificati e invitati a rientrare nelle proprie abitazioni. Per tutti è scattata la sanzione amministrativa prevista dal Dpcm pari a 400 euro, ridotta a 280 in caso di pagamento entro i 5 giorni.