Rotzo

Cercatore di funghi
disperso da 7 giorni
Nessuna traccia

.
Il quartier generale dei soccorsi per le ricerche di Lorenzo Lavezzo
Il quartier generale dei soccorsi per le ricerche di Lorenzo Lavezzo

Aggiornamento sabato 26 settembre ore 18.15. Dopo sette giorni ancora nessuna traccia di Lorenzo Lavezzo, il fungaiolo 58 enne  di Arzignano di cui non si hanno più notizie da domenica scorsa, dopo una mattinata in cerca di funghi nel bosco.

Sono proseguite anche oggi con esito negativo le ricerche che hanno coinvolto 57 soccorritori tra vigili del fuoco, operatori del soccorso alpino, carabinieri forestali e volontari della protezione civile.

L’elicottero, Drago 71 dei vigili del fuoco, questa mattina ha effettuato un nuovo sorvolo imbarcando anche personale del soccorso alpino visionando il Vallone Secco, lo Scoglio Brutto Visa, il Covolo della Vecchia e le zone più impervie con salti e pareti.

Hanno inoltre operato anche i droni dei vigili del fuoco esplorando le zone meno accessibili dalle squadre a terra.

Le ricerche riprenderanno domani mattina.

 

 

Venerdì 25 settembre ore 19. Sono purtroppo ancora senza esito le ricerche di Lorenzo Lavezzo, di cui non si hanno più notizie da domenica, quando non è rientrato al Rifugio Campolongo dopo una mattinata in cerca di funghi assieme al fratello. Da questa mattina le squadre hanno perlustrato nuovamente zone ritenute primarie e hanno ampliato a nuove aree. Oggi erano presenti tecnici del Soccorso alpino di Asiago, Arsiero e della Stazione speleologica di Trento e i Vigili del fuoco.

 

 

I boschi in questi giorni sono frequentati assiduamente da cercatori di funghi, che invitiamo a porre attenzione nei luoghi percorsi e a segnalare al campo base, al Rifugio Campolongo, ogni possibile informazione.

 

 

Martedì 22 settembre ore 18.15. Le avverse condizioni meteorologiche non hanno fermato le ricerche dei soccorritori, che sono stati impegnati per il terzo giorno nella ricerca del ricercatore di funghi di cui non si hanno più notizie da domenica scorsa, quando non ha più fatto rientro all’appuntamento con il fratello al rifugio Campolongo di Rotzo.

 

Anche oggi oltre 50 soccorritori tra  vigili del fuoco, personale del soccorso alpino, carabinieri, e volontari della protezione civile hanno continuato a cercare l’uomo 58 enne di Arzignano, allargando il territorio di ricerca  e ripassando le zone più impervie.

I soccorritori sono stati supportati oggi dalla presenza di due nuclei cinofili dei vigili del fuoco provenienti da Gorizia e Pordenone oltre alla ricerca con i droni con il personale proveniente dai comandi di Treviso e Rovigo.

 

 

Lunedì 21 settembre ore 21 Sono ancora senza esito le ricerche di Lorenzo Lavezzo, 58 anni, di Arzignano, che non è rientrato ieri dai boschi di Campolongo dove era in cerca di funghi con il fratello.  Le ricerche oggi si sono concentrate tra Campolongo, Malga Fratte e Malga Trugole dove le squadre hanno ripassato le zone perlustrate nella notte più vicine al punto dove è stato visto l'ultima volta, allargando un po' l'area. Le squadre speleo hanno verificato anche la grotta del Sieson e un'altra dove si era diretto uno dei cani. Anche l'elicottero di Treviso emergenza, con a bordo un soccorritore che conosce molto bene questa parte del territorio, e quello dei vigili del fuoco hanno sorvolato l'area caratterizzata però da fitta vegetazione. Oggi hanno preso parte alla ricerca ricerca una sessantina di persone del Soccorso alpino di Asiago, Arsiero, Padova, Recoaro - Valdagno, Schio, Vicenza speleo, Verona speleo, vigili del fuoco, carabinieri forestali, polizia locale, vigilanza boschiva di Rotzo, 6 unità cinofile. 
Domattina la ricerca riprenderà alle 7 ampliando il raggio di indagine ad altre porzioni di bosco.

 

Ore 18.30. Ancora negative le ricerche del cercatore di funghi di cui non si hanno più notizie da ieri, quando non si presentato all’appuntamento con il fratello al rifugio Campolongo a Rotzo. Le ricerche iniziate ieri e proseguite oggi vengono coordinate dall’unità di comando locale dei Vigili del fuoco dove operano gli operatori TAS (topografia applicata al soccorso) assegnano le zone di ricerche e scaricano le tracce GPS delle zone battute.

Nella giornata odierna sono stati oltre 50 i soccorritori tra vigili del fuoco, soccorso alpino, carabinieri forestali, protezione civile, che suddivisi in più squadre hanno cercato il 58 enne di Arzignano soprattutto nella zona di malga Fratte.

Questa mattina sono stati effettuate due ricerche aeree con l’elicottero dei vigili del fuoco Drago 71 del reparto volo di Venezia e quello  del SUEM. In azione anche i gruppi cinofili dei vigili del fuoco e del soccorso alpino.

 

Ore 9. Sono riprese, nelle prime ore del mattino, le ricerche del cercatore di funghi di Arzignano, Lorenzo Lavezzo di 58 anni, disperso da ieri pomeriggio nella zona di Campolongo di Rotzo. Quasi 60 soccorritori tra vigili del fuoco, carabinieri forestali, Protezione civile e soccorso alpino stanno perlustrando la zona da ieri

ll disperso è alto un metro e 76, pesa un'ottantina di chili ed ha capelli corti scuri. Ieri mattina, quando è partito da casa per andare in montagna a funghi, indossava un paio di jeans e un gilet, calzava scarponi ed aveva con sé un cesto.

Chiunque avesse sue informazioni è pregato di contattare i carabinieri.

 

Le ricerche dell'uomo si stanno svolgendo tra Campolongo, Malga Fratte e Malga Trugole. Sul posto, stanno intervenendo operatori delle diverse stazioni del Soccorso alpino Prealpi Venete, con tre unità cinofile molecolari e 7 unità cinofile da ricerca di superficie del Cnsas, provenienti dal corso che si sta svolgendo in questi giorni tra Gallio e l'Altopian. Sono presenti inoltre i vigili del fuoco del distaccamento di Asiago e i carabinieri forestali. 

 

 

Domenica 20 settembre. Alle 16.30 di ieri, domenica, il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato per il mancato rientro di un cercatore di funghi al Rifugio Campolongo. Partito questa mattina alle 7.30 assieme al fratello, dal quale si è poi diviso, R.L., 58 anni, di Arzignano, è stato visto l'ultima volta in direzione di Malga Fratte e non ha con sé il cellulare. Era d'accordo di ritrovarsi a mezzogiorno, ma quando non si è presentato all'appuntamento, il fratello lo ha cercato per un po', poi ha fatto scattare l'allarme.

Al momento stanno partecipando alla ricerca sei soccorritori di Asiago e 9 di Arsiero, questi ultimi in arrivo parte a Campolongo, parte in perlustrazione lungo il sentiero che da Cingella porta a Malga Fratte. Sono presenti inoltre i carabinieri forestali e due istruttori nazionali del Cnsas con due cani molecolari, provenienti dal corso che si sta svolgendo in questi giorni tra Gallio e l'Altopiano.

 

Notizia in aggiornamento

Gerardo Rigoni