CHIUDI
CHIUDI

23.05.2019

«Priorità: salvare i negozi di vicinato»

Da sin. i due moderatori con i candidati Bonin, Maroso e Miotti durante il dibattito
Da sin. i due moderatori con i candidati Bonin, Maroso e Miotti durante il dibattito

In un'aula consiliare colma, i candidati sindaci di Cassola, Aldo Maroso (Vivere Cassola), primo cittadino uscente, Mattia Bonin (Fare per Cassola) ed Egisto Miotti (Miotti per Cassola), hanno risposto alle domande dei rappresentanti delle categorie economiche del Bassanese. in un appuntamento coordinato dal responsabile della redazione bassanese del Giornale di Vicenza Alessandro Comin e aperto dal coordinatore del tavolo della categorie economiche William Beozzo. Maroso intende proseguire con le opere pubbliche, il polo scolastico e quello sportivo di Borgo Isola, senza perdere di vista la cura dell'ambiente, e operare con maggiori opportunità nel sociale grazie all'assunzione di nuovo personale. Per le imprese si punta alla eliminazione della Tasi per tre anni in caso di interventi di riqualificazione. «I negozi di vicinato - ha affermato - sono per i cittadini un punto vendita e un polo di aggregazione e ne vanno facilitate le aperture. Abbatteremo gli oneri di urbanizzazione di due punti, dall'8 al 6 per cento. Non abbiamo aperto e mai apriremo centri commerciali. Di quello di prossima apertura se ne parlava già oltre 20 anni fa. Ne abbiamo ridotto l'impatto ottenendo anche lavori per le fognature e la realizzazione di una pista ciclabile. Trovata aperta la ferita di una Pedemontana pur necessaria, abbiamo ottenuto lo spostamento del tracciato di oltre 40 metri a sud della ex discarica Gie e il percorso in trincea. Costanti sono stati i contatti con gli espropriati». «Ascolto condivisione, disponibilità - ha affermato Bonin - con un particolare riguardo ai giovani e al sociale rappresentano la nostra base di lavoro. Puntiamo allo sviluppo delle imprese per garantire lavoro e di conseguenza serenità dei nostri cittadini. È necessario ridurre la tassazione e favorire le attività tramite collegamenti in rete. Punto anche alla diminuzione delle spese energetiche». Per i negozi di vicinato Bonin pensa di facilitare i clienti con parcheggi, in particolare a Marini e ottenendo rimborsi sulle spese. Saranno mantenute le aree destinate alla grande distribuzione favorendo la viabilità. «Nuove aree commerciali - ha aggiunto - non sono nel programma. Sono invece perplesso per il complesso che sorgerà». Per Bonin la Pedemontana può diventare un'opportunità anche perché sposterà da Cassola i mezzi pesanti. «Cercheremo - ha sostenuto - nella conferenza dei sindaci di non far pagare il pedaggio ai residenti che si spostano quotidianamente per lavoro in un raggio di pochi chilometri». Attenzione alla famiglia, al sociale, alla sicurezza, ai servizi, alla scuola, allo sport, alla sanità, alla disabilità sono nel programma di Miotti. «Il sociale - ha affermato - può essere legato all'attività produttiva. Dobbiamo far conoscere le peculiarità del nostro territorio in ogni settore e rilanciare la domanda e l'offerta, tramite una banca dati che raccolga le necessità delle imprese e dei cittadini che cercano lavoro. I centri commerciali esistono ma sono contrario a una loro ulteriore diffusione. Dove esistono, devono essere rispettate tutte le norme di sicurezza. Vanno elogiati i titolari dei piccoli negozi che facilitano il rapporto con il cliente al quale possono anche garantire assistenza. È necessario supportare le spese che quotidianamente sono chiamati a sostenere e operare sui parcheggio». Anche per Miotti la Pedemontana può rappresentare un'opportunità per le attività produttive. Vanno però garantife la barriere antirumore e l'inquinamento eliminato o ridotto ai minimi termini». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lucio Zonta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1