CHIUDI
CHIUDI

01.04.2019

Precipita biposto
Pilota eroe evita
le case e muore

Gaudenzio Cherubin e i rottami del velivolo. FOTO CECCON
Gaudenzio Cherubin e i rottami del velivolo. FOTO CECCON

CASSOLA. Si è reso conto che l’aereo biposto che aveva appena fatto decollare stava perdendo quota, probabilmente per un’avarìa del motore, e così ha virato sulla propria destra per evitare le case - una villetta e un condominio dove abitano una decine di famiglie -, finendo poi per schiantarsi nel boschetto accanto al cimitero. La tragedia è avvenuta ieri pomeriggio a Cassola e per il pilota eroe non c’è stato nulla da fare.

 

Gaudenzio Cherubin, 62 anni, originario di Gallio ma residente a Bassano, non ha mancato anche nelle ultime manovre di dimostrare professionalità, coraggio ed esperienza. Il pilota era il gestore dell'aviosuperficie di Cassola, "Club di Volo Ferraro Pastega", da dove poco dopo le 15 di ieri è decollato ai comandi un Tecnam Sierra P 2002, non di sua proprietà. Un suo collega pilota che è spesso all'estero e che vola raramente gli aveva infatti chiesto di far volare il biposto. Ma pare che il motore abbia ceduto subito dopo il decollo.

 

Il pm ha posto sotto sequestro i resti dell’ultraleggero, per le perizie che dovranno stabilire le cause del disastro.

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1