CHIUDI
CHIUDI

06.01.2020

Ladro in reparto ruba il cellulare a paziente cassolese

Raoul Bortolon
Raoul Bortolon

I furti in ospedale rappresentano una triste realtà: ne sa qualcosa anche il cantautore e scrittore di libri gialli Raoul Bortolon, 55 anni, di San Giuseppe di Cassola. Ricoverato da alcuni giorni al policlinico di Padova per un intervento chirurgico, l’artista cassolese s’è ritrovato senza il cellulare, rubatogli da uno sconosciuto introdottosi nella stanza nella quale è ricoverato con altri tre pazienti. «Mi sono svegliato poco dopo le cinque del mattino – ha raccontato il musicista – e mi sono accorto che dal mio mobiletto era sparito il cellulare. Lo stesso era accaduto a un vicino di letto. Poco dopo abbiamo saputo che un terzo telefonino era stato via a un degente di una stanza attigua. Un paziente aveva notato poco dopo le quattro, nella nostra camera, la luce di una pila in mano a uno sconosciuto, scambiato per un infermiere. Invece quasi certamente era il ladro. Il valore del mio telefonino era di circa 350 euro e non sono assicurato. Al di là del danno economico, rimane la sparizione di tutti i contatti». «Purtroppo – ha commentato il cantautore – episodi analoghi si verificano spesso e i malviventi trovano sempre il modo di intrufolarsi nella stanze. Mi è stato riferito che alcuni indossano i camici per sfuggire alle attenzioni di personale e pazienti: servirebbero più controlli negli ospedali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lucio Zonta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1