CHIUDI
CHIUDI

25.03.2019

“CorriColori”, S. Giuseppe fa il record

Tutti in marcia, complice una bella giornata di sole, alla ottava edizione della “CorriColori”. CECCON
Tutti in marcia, complice una bella giornata di sole, alla ottava edizione della “CorriColori”. CECCON

È stata l’edizione dei record, la numero otto della marcia “CorriColori” che ieri ha chiuso la Festa dei fiori a S. Giuseppe. Record nelle partecipazioni, con oltre 2300 partecipanti in arrivo da tutto il Veneto a percorrere gli anelli di 6, 12 e 21 chilometri disegnati attorno alla frazione di Cassola e record nelle presenze “di casa” con oltre 700 cassolesi presentatisi ai nastri di partenza. «Un dato importante – commenta per l’organizzazione Pietro Loro – perché dice il legame della nostra marcia con la comunità entro la quale è nata e si è sviluppata. Per un’iniziativa che promuove lo sport per tutte le età, questa sintonia con il territorio è fondamentale». Sintonia con una comunità che, anno dopo anno, partecipa in maniera sempre più massiccia. «Il ringraziamento, oltre alle tante persone che si sono iscritte e hanno reso coloratissima la marcia – riprende Loro – va al gruppo di Borgo Isola e al gruppo Parco dell’amicizia per il supporto decisivo alla manifestazione. In particolare il loro aiuto è stato indispensabile per far funzionare i punti ristoro, sempre graditi dai podisti. Il ricordo, doveroso, va, invece, all’amico Renato Pagnon, scomparso due anni fa. A lui abbiamo voluto dedicare l’edizione appena conclusa”. Organizzata dal gruppo marciatori di San Giuseppe, la passeggiata ha preso il via come consuetudine dalla caserma “Ai muli” via Ca' Baroncello. Tre, i percorsi tra i quali i partecipanti hanno potuto scegliere: i due più brevi totalmente su strade di asfalto entro i confini comunali, il terzo prevedeva anche un anello nel verde, con visita ai colli di Romano. «Abbiamo spinto i podisti più allenati – chiude Loro - fino al Col Roigo e al Col di Dante, a Romano. Lì hanno potuto vedere da vicino una zona del territorio interessata nei mesi scorsi da esperimenti di Land art sui temi della Divina Commedia. A questo punto, visto il successo dell’edizione 2019, è scontato l’arrivederci a grandi e piccoli all’anno prossimo per avviarci verso i dieci anni della CorriColori». •

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1