CHIUDI
CHIUDI

05.12.2019

Attraversa la strada Un’anziana travolta e uccisa da un’auto

Giuseppina Severina Marcolin L’anziana è deceduta nel primo pomeriggio al  San Bassiano Via Munari, il luogo dell’investimento in cui ha perso la vita Giuseppina Severina Marcolin
Giuseppina Severina Marcolin L’anziana è deceduta nel primo pomeriggio al San Bassiano Via Munari, il luogo dell’investimento in cui ha perso la vita Giuseppina Severina Marcolin

Investita sulle strade del centro di Nove mentre tornava a casa dopo le commissioni quotidiane nel paese dove viveva da sempre e che tanto amava, una nota pittrice e decoratrice di ceramiche artistiche è deceduta poche ore dopo all’ospedale San Bassiano. Non ce l’ha fatta Giuseppina Severina Marcolin, pensionata di 83 anni, residente in una villetta al civico 6 di via Stevan, a pochi passi dal centro novese, lo stesso dove ieri, pochi minuti prima delle 10.30, è stata travolta da una Fiat Uno, condotta da Maria Rosa Cecconello, concittadina di 74 anni, che stava transitando lungo via Munari, in direzione Bassano. Nell’impatto improvviso e violento con l’utilitaria, Giuseppina prima è stata caricata sul cofano poi è stata scagliata qualche metro più avanti, sull’asfalto. La pensionata, molto nota a Nove, non ha più ripreso conoscenza. La prima a correre da lei è stata la conducente della Fiat, disperata e sotto choc per l’accaduto. Tutto è avvento davanti a molti testimoni. L’allarme al 118 è scattato immediatamente, i sanitari del San Bassiano sono arrivati in pochi minuti. Poi la corsa verso il pronto soccorso di via Dei Lotti, i primi accertamenti e il successivo trasferimento della donna nel reparto di rianimazione. Le condizioni della pensionata, che erano parse da subito gravi, si sono aggravate in maniera purtroppo irreversibile. Poco prima delle 15, nonostante tutti i tentativi dei medici del San Bassiano di salvargli la vita, è stato dichiarato il decesso. I rilievi e tutte le operazioni di gestione del traffico sono stati condotti dagli agenti della polizia locale Ne.Vi, intervenuti con due pattuglie pochi minuti dopo l’investimento. Il tratto di strada provinciale in prossimità del parco pubblico Dal Pra’, teatro dell’incidente, è stato subito chiuso al traffico. La dinamica dello schianto è ora al vaglio degli agenti, come le cause che hanno portato all’investimento, avvenuto forse per una fatale distrazione dell’automobilista anche se non è escluso l’attraversamento repentino della vittima. Tutte le ipotesi, almeno per ora, restano aperte. Del fatto è stata informata la procura di Vicenza, che molto probabilmente, quale atto dovuto, nelle prossime ore aprirà un inchiesta per omicidio stradale a carico dell’automobilista novese, Maria Rosa Cecconello, che non ha mai lasciato il luogo della tragedia, in preda alla disperazione. Il tratto di provinciale in prossimità del centro è stato presto raggiunto da decine di residenti, la notizia dell’incidente si è sparsa velocemente in tutto il paese. Lo stesso è avvenuto nel pomeriggio, quando si è saputo che la pittrice non ce l’aveva fatta: aggiornamento che ha lasciato tutti sconvolti. Via Munari ieri è rimasta chiusa al traffico fino alle 13, quando i rilievi degli agenti Ne.Vi sono terminati e la circolazione è tornata scorrevole. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1