Il lutto

Asiago piange il professor Carli, luminare dell’oncoematologia pediatrica

Il professor Modesto Carli (foto Facebook Fondazione Giovanni Celeghin Onlus)
Il professor Modesto Carli (foto Facebook Fondazione Giovanni Celeghin Onlus)

È mancato nella notte Modesto Carli, 79enne professore di Pediatria all’Università di Padova e luminare dell’oncoematologia pediatrica.

Nato ad Asiago nel 1941, il medico specialista si è distinto non solo per la sua capacità professionale ma anche, e soprattutto, per la sua umanità. Pilastro dell'oncoematologia italiana e mondiale, specialità praticamente creata da Carli e da Luigi Zanesco che lo precedette nella direzione della clinica patavina, Carli non perse mai la sua umanità. Non era raro infatti vederlo quale medico a visitare i senzatetto e i poveri alla mensa della Caritas di Padova. Era inoltre uno dei fondatori della Fondazione Michele Ceghelin e testimonial della fondazione "Città della Speranza". Carli ha diretto la Clinica di Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera di Padova, il reparto dedicato ai bambini affetti da tumore, dal 2005 al 2011, per poi lasciare il testimone al professor Giuseppe Basso (scomparso di Covid il 16 febbraio all’età di 73 anni).

Asiaghese fiero, la Grande Rogazione del capoluogo altopianese era un appuntamento immancabile per Carli che ad Asiago era conosciuto come "Tino". Figlio del partigiano medaglia d'Oro al valore militare Giovanni Carli, a cui sono dedicate numerose strade e piazze, e di Amelia Miotti, dirigente e parlamentare Dc, lascia la moglie e i figli.

 

Leggi anche
Covid, morto il professor Basso, il medico che ha salvato migliaia di bambini malati

Gerardo Rigoni