CHIUDI
CHIUDI

18.01.2020 Tags: Enego , Intercettazioni , Condanna

Spia la moglie
e il suo amante
intercettandoli

Una microspia auricolare, strumento diffuso per intercettare  ARCHIVIO
Una microspia auricolare, strumento diffuso per intercettare ARCHIVIO

Un tecnico di 55 anni di Enego è stato condannato ieri a nove mesi di reclusione; dovrà poi risarcire l’ex moglie e un medico, che in passato erano stati amanti. L’imputato, che sospettava che la moglie lo tradisse, aveva trovato il modo di intercettare le loro conversazioni utilizzando un dispositivo illegale, perchè le intercettazioni telefoniche sono consentite solo alle forze dell’ordine su autorizzazione del magistrato. Ottenute le prove del tradimento, le aveva esibite in tribunale nella causa di separazione; ma era stato denunciato, e ieri è arrivata la condanna.
 

Diego Neri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Oltre al turismo quale potrebbe essere la chiave per lo sviluppo dell’Altopiano?
ok