CHIUDI
CHIUDI

11.08.2019

Furto di acqua
per la malga
Arrestati in due

Il materiale sequestrato dai carabinieri ai due malghesi Nel fermo immagine, uno dei malghesi all’idrante
Il materiale sequestrato dai carabinieri ai due malghesi Nel fermo immagine, uno dei malghesi all’idrante

GALLIO. Due arresti a Gallio per furto di acqua dalle chiuse dei vigili del fuoco. Con un’operazione congiunta tra i carabinieri forestali di Conco e di Carpanè, e la collaborazione dei carabinieri della stazione di Asiago, sono stati arrestati il 55enne F.S., conduttore  di una malga, domiciliato a Gallio ma residente a Camisano Vicentino, e il suo aiutante F.B., 56enne residente a Selvazzano Dentro, nel Padovano. Sembra che i due da tempo nelle ore serali scendessero verso Val dei Ronchi, in territorio di Gallio, con un furgone attrezzato proprio con pompa idraulica, cisterne e anche la manichetta apposita per l’attacco all’idrante, per rifornirsi gratuitamente dell’acqua usata dai pompieri per l’eventuale spegnimento di incendi. Acqua che scorreva nelle condotte pubbliche di Etra e che si suppone servisse per l’attività interna della malga, che è anche autorizzata all’agriturismo  Per i due è scattata l’accusa di furto di acqua.  

Gerardo Rigoni Francesca Cavedagna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Oltre al turismo quale potrebbe essere la chiave per lo sviluppo dell’Altopiano?
ok