CHIUDI
CHIUDI

16.04.2019

Esbosco delle piante Chiuso sentiero del Cai

Nuova ordinanza a tutela della pubblica incolumità e per agevolare le operazioni di esbosco dopo la tempesta di vento di fine ottobre. Il sindaco di Roana, Valentino Frigo, ha chiuso una parte della sentieristica comunale per il pericolo di caduta di alberi. In particolare il primo cittadino ha vietato ogni accesso a persone non autorizzate al sentiero del Cai numero 803 denominato “Monte Erio”. Il comprensorio del Monte Erio, che domina il capoluogo, ha piante schiantate per migliaia di metri cubi di volume. Il pericolo di cadute improvvise di quelle rimaste in bilico, il rischio di incendi per la quantità di materiale a terra, nonché per impedire epidemie di parassiti del legno impongono la necessità di liberare i boschi dagli alberi divelti. L’itinerario del Cai attraversa proprio l’area di maggior danno boschivo, rendendo necessario il suo utilizzo dai mezzi forestali destinati all’esbosco e al trasporto del legname. Un passaggio continuo di mezzi che rende particolarmente rischioso il passaggio anche degli escursionisti. «Alcuni lotti di legname serviti dal sentiero sono già stati aggiudicati – spiega il sindaco – e a breve inizieranno le operazioni di esbosco. Fino al loro completamento il sentiero rimarrà quindi interdetto agli escursionisti per tutelare la loro incolumità». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

G.R.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Oltre al turismo quale potrebbe essere la chiave per lo sviluppo dell’Altopiano?
ok