CHIUDI
CHIUDI

15.07.2019

Cade a pochi
metri da casa
Ciclista grave

A Enego è intervenuto l'elisoccorso. ARCHIVIO
A Enego è intervenuto l'elisoccorso. ARCHIVIO

ENEGO. Una caduta a pochi metri da casa, forse per un tombino non posizionato regolarmente, è costata ad un ciclista di Enego contusioni gravissime che hanno richiesto l'intervento dell'elisoccorso.  Il ciclista è ora ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Trento.

 

A lottare tra la vita e la morte è Ruggero Caregnato, 56 anni, residente in via Mori, la stessa dove alle 7.30 di ieri è avvenuto il grave incidente, sul quale stanno indagando i carabinieri di Bassano. Pare che l'uomo stesse rientrando a casa dopo un giro mattutino sulla sua mountain bike, passione alla quel dedica molto del suo tempo libero, quando, forse a causa di un chiusino di una tubazione del servizio idrico, è caduto rovinosamente a terra. Caregnato è stato trovato poco dopo in stato di incoscienza da alcuni passanti che hanno allertato i soccorsi. I medici hanno stabilizzato il ciclista e disposto il suo ricovero nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Trento: la prognosi è riservata.

 

I militari dell'Arma bassanese stanno svolgendo accertamenti per ricostruire la dinamica dei fatti e le eventuali responsabilità. All'origine della caduta, come detto, potrebbe esserci una deformazione anomale del manto stradale, forse legata a un tombino non posizionato correttamente. Queste per il momento sono ovviamente solo ipotesi. 

F.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Oltre al turismo quale potrebbe essere la chiave per lo sviluppo dell’Altopiano?
ok