Bassano

Al via test rapidi
per 400 studenti
«Iniziativa unica»

Al via test rapidi a scuola
Al via test rapidi a scuola

Sono risultati tutti negativi i tamponi effettuati sui circa 400 studenti della scuola della formazione professionale Irigem di Bassano del Grappa, con l'impiego di test rapidi naso-gola che restituiscono l'esito in circa 15 minuti.

Dalle 8 di questa mattina, lunedì 28, infatti, con l'intervento di cinque infermieri specializzati, si è svolta un'attività di monitoraggio che ha interessato gli studenti della scuola della formazione professionale.

Un'iniziativa che non trova precedenti in Italia, finanziata dalla scuola e da un contributo di 2.500 euro della CentroVeneto - Bassano Banca e che sta registrando, previa raccolta delle autorizzazioni dei genitori, la partecipazione della quasi totalità degli studenti.

 

«Una buona notizia, ed uno sprono a continuare nel rispetto delle prescrizioni anti-covid: la negatività infatti non è per sempre, e dipende dalla responsabilità dei singoli individui. Certo è che dagli esiti del monitoraggio odierno emerge un utile modello, che permette di valutare l'impatto del Covid sugli studenti e sul mondo della scuola. Complimenti ad Irigem per questa iniziativa che non trova precedenti in Italia» ha affermato l’assessore regionale all'Istruzione e alla Formazione del Veneto Elena Donazzan.

 

«Ancora una volta la formazione professionale del Veneto ‘fa scuola’: questo progetto, reso possibile da una collaborazione pubblico-privato con una banca del territorio, restituirà una chiara fotografia sulla presenza o meno del virus tra gli studenti e il personale di questa scuola, con notevole beneficio sia in termini di prevenzione che di educazione ai corretti comportamenti» spiega l’assessore regionale all'Istruzione e alla Formazione Elena Donazzan.

 

Continua: «La formazione professionale del Veneto è stata la prima a riaprire in sicurezza lo scorso giugno, per preparare al meglio i propri studenti agli esami di qualifica e al diploma. Oggi con questa iniziativa si mira a creare un gruppo di riferimento utile soprattutto a responsabilizzare i ragazzi».