CHIUDI
CHIUDI

18.07.2019

È morto Stampini
falso ginecologo
dello scandalo

Andrea Stampini è morto a 70 anni
Andrea Stampini è morto a 70 anni

BASSANO. È morto Andrea Stampini. Il finto ginecologo, dal 2015 al centro di uno scandalo scoppiato in seguito alle indagini della Procura del Venezia che lo accusava di aver esercitato la professione medica per oltre 15 anni, senza però aver mai conseguito la laurea, ma solo con un diploma di geometra. Il finto medico, oltre che a Bassano aveva coperto incarichi di rilievo anche in ospedali del Trentino e dell’Emilia-Romagna. Ed è proprio nella sua casa ferrarese, città di origine, dove era tornato immediatamente dopo l’avvio dell’inchiesta, e dove viveva da solo, che nelle prime ore di ieri si è spento. Stampini, 70 anni, aveva scoperto di essere ammalato circa un anno e mezzo fa, quando gli era stato diagnosticato un tumore al pancreas in fase avanzata. Con il suo decesso cadono tutti i procedimenti penali che lo vedevano accusato di esercizio abusivo della professione, e truffa aggravata ai danni del Servizio sanitario nazionale: ora tutti reati estinti per la “morte del reo”. Restano in piedi le cause civili per le richieste di risarcimento dei danni, avviate, oltre che dalle Ulss per le quali aveva lavorato, anche dalla Procura del Veneto, che alla fine del 2017 aveva chiesto al ginecologo di restituire allo Stato 1 milione e 581 mila euro, ovvero gli stipendi percepiti negli anni in cui avrebbe esercitato la professione medica senza averne titolo, fra gli altri ospedali anche a Bassano, tra il novembre del 1997 e il febbraio 2014, quando era stato dirigente medico specialista del reparto di Ostetricia e Ginecologia, nell’ex Ulss3.

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1