CHIUDI
CHIUDI

26.06.2019

«Una truffa
da 185 mila euro
al parroco»

L’anziano sacerdote ha denunciato una truffa molto ingente
L’anziano sacerdote ha denunciato una truffa molto ingente

OVEST VICENTINO. Un anziano parroco dell’Ovest Vicentino si è rivolto ai carabinieri raccontando di essere stato raggirato. Dalla sua segnalazione in caserma è partita l’indagine che ha portato il pubblico ministero a citare a giudizio un 38enne croato residente a Schio.

Con una lunga serie di bugie, avrebbe portato via al sacerdote qualcosa come 185 mila euro. Soldi inizialmente presi dai conti della parrocchia, e poi restituiti alla comunità dal prete, che ha acceso un mutuo in banca mettendo come ipoteca una casa di famiglia. Di fatto, ci ha rimesso soldi dei suoi cari. I fatti contestati interessano un lungo arco temporale che va dal dicembre 2015 al luglio 2016. Il croato si era presentato a lui con moglie e bimbi piccoli chiedendo un aiuto; aveva spiegato di aver diritto ad un risarcimento dopo un incidente stradale di 28 mila euro ma che prima doveva pagare dei debiti di 4.400 euro. Il sacerdote verificò i documenti, gli credette e gli fece un bonifico. E così iniziò una lunghissima serie di richieste di danaro.

 

Diego Neri
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1