CHIUDI
CHIUDI

24.05.2019

Stop ai blackout In arrivo antenne per le emergenze

Una recente esercitazione della protezione civile Ana Valchiampo
Una recente esercitazione della protezione civile Ana Valchiampo

La protezione civile Ana Valchiampo arricchisce le proprie dotazioni grazie ad un progetto di sponsorizzazione stretto con Acque del Chiampo. In arrivo nuove strumentazioni nel campo delle telecomunicazioni, abbigliamento tecnico, un gruppo elettrogeno ed un pick up per la squadra attiva dal 1987, la prima in provincia, e che oggi conta 53 volontari. «Apparecchiature ricetrasmittenti, antenne che possano inviare il segnale, la capacità di avere una fonte di energia elettrica per far funzionare le comunicazioni - ha detto il coordinatore provinciale Francesco Antoniazzi - sono fondamentali in caso di emergenza. Abbiamo constatato che quelle telefoniche, sia fisse che cellulari, in caso di disastri sono le prime a mancare. Ringrazie Acque del Chiampo per la sponsorizzazione». «Spero - ha aggiunto il caposquadra Nicola Del Savio - possa essere d'esempio anche per altre attività economiche. Abbiamo un parco mezzi datato che ha necessità di essere rinnovato». «La protezione civile Ana Valchiampo – ha spiegato il consigliere delegato di Acque del Chiampo, Andrea Pellizzari, che finanzia il progetto con 12 mila euro sui 26 mila totali - opera sul territorio di 13 Comuni. Il suo impegno è però in linea con la nostra mission, ovvero supportare chi si spende in opere di prevenzione ed intervento a salvaguardia dell'ambiente». Il progetto è stato redatto principalmente su iniziativa del volontario di protezione civile, nonché sindaco di S. Pietro Mussolino, Gabriele Tasso. «La nostra squadra - ha detto - è impegnata in molteplici attività e questa sponsorizzazione è una vera e propria boccata d'ossigeno per quanti si impegnano in maniera del tutto volontaria». «L'opera di questa associazione - ha sottolineato il consigliere provinciale delegato all'ambiente e sindaco di Chiampo - è fondamentale data la fragilità idrogeologica del nostro territorio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1