Arzignano

Spari illegali vicino alle case e richiami protetti. Due cacciatori nei guai

Un cacciatore durante una battuta con cane al seguito
Un cacciatore durante una battuta con cane al seguito

Uccelli protetti nel mirino delle doppiette, due cacciatori 70enni di Arzignano finiti nei guai. Uno è stato denunciato perché praticava l’attività venatoria in un capanno a pochi passi da casa sua e utilizzava alcuni lucherini, specie protetta, tenuti in gabbie come richiamo per attirare volatili simili. Per l’altro sono scattate una multa di 900 euro e la sospensione per un anno del porto d’armi per non aver rispettato la caccia da appostamento fisso.

 

Antonella Fadda