Crespadoro

Sindaco stoppa
le acrobazie
sulla croce

.
Una delle foto postate sui social con un escursionista appeso
Una delle foto postate sui social con un escursionista appeso

Il sindaco di Crespadoro dice stop alle bravate sulla croce del Gramolon con un’ordinanza che vieta le arrampicate di improvvisati trapezisti e prevede fino a 200 euro di multa. Si chiede rispetto, per la fede che rappresenta quel manufatto e per la montagna.

Sempre più escursionisti si arrampicano sulla struttura di tubolari intrecciati, un traliccio per “divertirsi” in acrobazie da fotografare e postare su Facebook o Instagram.

«Una bravata blasfema», ha detto il sindaco Manuela Dal Cengio. «Un’offesa alla croce», ha aggiunto il maestro Bepi De Marzi, che al Gramolon ha dedicato una composizione. 

 

Matteo Pieropan
# Sposta il focus sul parent