Arzignano

Si getta nel vuoto
per sfuggire
al marito violento

.
Intervento del 118
Intervento del 118

Litiga furiosamente con il marito e per sfuggire alla violenza dell’uomo, che la sta picchiando e la insegue da una stanza all’altra, apre le finestra dell’appartamento in cui abita e si getta nel vuoto da tre metri e mezzo. Resta quasi esanime per terra. Viene allertato il Suem. Un’ambulanza la trasporta al pronto soccorso del San Bortolo, dove arriva alle 4 e mezza del mattino. Gli esami radiologici evidenziano fratture al bacino e al polso destro, un trauma cranico e contusioni in tutto il corpo, compresi i lividi delle botte assestate dal marito. Ora è ricoverata in ortopedia dove gli specialisti l’hanno operata per ridurre le fratture multiple. La prognosi è di un mese, e il referto è stato mandato all’autorità giudiziaria. È la drammatica vicenda vissuta da K.K., donna di nazionalità indiana di 25 anni che vive ad Arzignano.

Suggerimenti