CHIUDI
CHIUDI

19.08.2020

Giovane investita
Preso il pirata
«Non ricordo»

L'auto sequestrata dopo l'incidente costato la vita alla ragazzina
L'auto sequestrata dopo l'incidente costato la vita alla ragazzina

È stato individuato e portato in carcere dai carabinieri di Vicenza il pirata della strada che ha travolto e ucciso la sera del 16 agosto Angela Vignaga, una 15enne ad Arzignano.

Si tratta di Luciano Vaccari, un 54enne  di Chiampo che è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto. I carabinieri del nucleo investigativo di Vicenza e della compagnia di Valdagno sono così riusciti a rintracciare il responsabile dopo due giorni di serrate indagini.

 

Secondo quanto sta emergendo i militari hanno individuato l’automobilista anche grazie ai filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona dell’incidente e il controllo delle immagini del Targa System installato nel comune di Arzignano.

 

L'uomo ha sostanzialmente ammesso le proprie responsabilità, sostenendo però di non ricordare i particolari dell'episodio, di cui avrebbe avuto piena coscienza solo il giorno successivo leggendo i giornali. 

 

L'arrestato lavora come carrozziere e aveva già sistemato la Fiat Panda che è stata posta sotto sequestro. 

 

Le accuse contestate, al momento, dal Pm Claudia Brunino, sono di omicidio stradale, omissione di soccorso e fuga. Non è stato fatto l’acoltest all’uomo perché è trascorso troppo tempo, nonostante a rapidità dell’indagine, dal fatto mentre ulteriori accertamenti in base ai danni sull’auto messa sotto sequestro riguarderanno il tipo di impatto e la sua violenza con la
ragazzina.

 

Nel frattempo è stata fissata la data del funerale della quindicenne che si terrà venerdì alle ore 10 nella Chiesa arcipretale di Castello di Arzignano.

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1