CHIUDI
CHIUDI

04.02.2020

Parcheggio, fine del limbo Lavori dopo 8 anni di stop

Il cantiere in via Kennedy che si era bloccato otto anni fa.  G.Z.
Il cantiere in via Kennedy che si era bloccato otto anni fa. G.Z.

Sorpresa, una volta tanto lieta, per le casse comunali. La tesoreria di Arzignano ha incassato 200 mila euro e ora potrà essere completato il parcheggio pubblico tra via Kennedy e via Lovato, per il quale si erano perse ormai le speranze da ben otto anni. A darne notizia è il sindaco Alessia Bevilacqua. «Il Comune ha ricevuto il pagamento di una polizza fideiussoria per il mancato completamento dei lavori del parcheggio pubblico da parte della ditta appaltatrice. Succede raramente che un iter di questo tipo si risolva così positivamente in tempi certi. In questo modo i lavori potranno essere ultimati». Va dunque verso una conclusione positiva la vicenda che ha per protagonista l’area prospiciente i fabbricati Kennedy e De Gasperi. Tutto risale ormai a poco meno di dieci anni fa quando si bloccò l’opera, che prevedeva garage interrati sia sul lato che guarda via Lovato che su quello che guarda su via Kennedy con ripristino della superficie dove ricavare parcheggi disponibili a uso pubblico. La ditta appaltatrice, come accadde a parecchie altre in quel periodo, entrò in crisi tanto da dover chiudere i battenti. Riuscì solo a realizzate la parte del progetto prospicente via Lovato, lasciando incompiuta invece quella su via Kennedy. Qui si sarebbero dovuti ricavare 26 posti auto: si trattava di stalli preziosi data la difficoltà in determinate ore di trovare un posto libero nelle vicinanze del centro, dove lasciare l’auto; ma di questa seconda tranche del progetto è rimasto solo lo scavo a cielo aperto, tanto che l’area a distanza di così tanti anni si trova tuttora non praticabile. Prima di dare l’ok al via dei lavori però l’amministrazione comunale all’epoca si era premunita facendosi consegnare dalla ditta, a garanzia dell’esecuzione delle opere, una polizza fideiussoria pari a 200 mila euro per la completa esecuzione dei lavori che comprendeva anche il parcheggio pubblico. «Quando ci siamo insediati – spiega l’assessore ai lavori pubblici Riccardo Masiero – abbiamo fatto fare una ricognizione sullo stato dell’iter burocratico dell’opera. Constato l’esistenza della polizza abbiamo inoltrato richiesta alla società che ha rilasciato la polizza fideiussoria per ottenere i 200 mila euro e quindi poter proseguire i lavori e sistemare il piazzale. Ringrazio gli uffici del settore edilizia ed urbanistica (la pratica è stata seguita da Vinicio Albiero sotto la supervisione del segretario generale Pasquale Finelli, ndr) per il lavoro svolto». Una prima richiesta di pagamento alla Hdi Assicurazioni era stata inoltrata a luglio. Al Comune di Arzignano era stato chiesto di integrare la domanda con ulteriore documentazione, cosa che il Municipio ha fatto ai primi di novembre e, prima della fine dicembre, la società assicuratrice, mostrando celerità più unica che rara, ha disposto il pagamento. «Adesso sarà nostra cura - conclude l’assessore Masiero - predisporre in tempi brevi un progetto per portare a completamento la sistemazione dell’area parcheggio di uso pubblico». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1