CHIUDI
CHIUDI

07.04.2019

La rivincita dell’assessore Forza Italia candida Sterle

Nicolò Sterle candidato di Forza Italia e di due liste civiche.  NICOLI
Nicolò Sterle candidato di Forza Italia e di due liste civiche. NICOLI

È stato capogruppo in consiglio comunale degli azzurri e assessore per oltre un anno ad Arzignano. Prima della revoca delle deleghe, decisa a ottobre 2018 dal sindaco Giorgio Gentilin che ha praticamente spaccato l’alleanza tra Forza Italia e il centrodestra. Ora Nicolò Sterle, 27 anni, assicuratore, dal 2007 in Forza Italia, di cui è stato segretario del gruppo giovani e capolista nel 2014 alle amministrative, è il candidato sindaco alle prossime elezioni per il partito di Berlusconi. Volontario dell’Associazione nazionale carabinieri e della Protezione civile, scende in campo contro la maggioranza di cui ha fatto parte fino a qualche mese fa. Tre le liste a suo sostegno: Forza Italia, la civica “Impegno per Arzignano - Sterle sindaco” e una in fase di definizione. «Ripartiamo dalla nostra città - ha detto il candidato sindaco -. Le parole d’ordine sono impegno, inteso come fatti, presenza costante tra la gente e rappresentanza ovvero la parte moderata oltre le tessere di partito. Sono in Forza Italia dal 2007 e stiamo creando delle civiche in cui siano rappresentati il sociale, le associazioni di volontariato, al di là dei simboli. Il programma lo costruiremo in piazza, scendendo tra la gente, ai gazebo, nei quartieri e nelle frazioni». E le priorità sono già delineate. «In primis la sanità, ovvero acqua pulita priva di Pfas, e l’ospedale. Non abbiamo notizie sulla riconversione del Cazzavillan ma intanto si perdono reparti e primariati. Penso poi alla sicurezza: si potrebbero coinvolgere le associazioni di militari in congedo, come l’Associazione nazionale carabinieri, che svolge già servizio al mercato ma in Valle dell’Agno si occupa di controllo del territorio. E ancora agli anziani e ai giovani, alla possibilità, come vallata, di chiedere il commissariato di pubblica sicurezza. E infine le strade: prima dell’alternativa alla Provinciale verso Chiampo, dobbiamo affrontare la viabilità interna di accesso alla città ovvero via Vicenza da un lato e via dei Mille dall’altro». «Il centrodestra ad Arzignano senza Forza Italia e il mondo moderato non esiste più - ha detto alla presentazione del candidato il coordinatore provinciale di Forza Italia Matteo Tosetto -. Noi rappresentiamo il centro, la maggioranza la destra. Però il passato è passato, ora bisogna guardare avanti, al futuro, e a cosa vogliono gli arzignanesi per la città. Stimo Sterle per come ha amministrato e gestito la situazione politica negli ultimi mesi. Una persona con esperienza e in mezzo alla gente. Oltre a Forza Italia il progetto è aperto a tutti quelli che vorranno mettersi a disposizione. Intorno a Sterle c’è una bella squadra, la situazione è diversa dagli ultimi 10 anni ma non ci spaventa». «Crediamo che Arzignano abbia bisogno di un sindaco come Sterle - ha concluso il coordinatore locale di Forza Italia Marco Bernabè -. Ha esperienze amministrative, ha passato momenti difficili ma ha saputo rialzarsi e portare avanti i valori in cui crede. E sono orgoglioso che il direttivo abbia pensato a lui e al sottoscritto come possibili candidati, è stato un atto di stima importante». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luisa Nicoli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1