CHIUDI
CHIUDI

01.08.2019

«La marijuana
era terapeutica»
E viene assolto

Era stato trovato in possesso di tre piantine. ARCHIVIO
Era stato trovato in possesso di tre piantine. ARCHIVIO

ARZIGNANO. «La marijuana mi serve per curarmi. Nel 2009 sono stato colpito da una grave malattia e intendo rappresentare che se sono ancora vivo ritengo che la cannabis abbia svolto un effetto positivo per la mia malattia». Il giudice lo ha prosciolto dall’accusa di coltivazione illegale, per la particolare tenuità del fatto contestato.
È la singolare vicenda che ha visto di recente per protagonista in tribunale un 67enne residente ad Arzignano. Le sue vicissitudini giudiziarie erano iniziate il 13 settembre 2016, quando nel corso di un controllo una pattuglia della guardia di finanza si accorse che in appezzamento di terra ad Arzignano c’erano delle piante di cannabis e l'uomo finì a processo. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1