CHIUDI
CHIUDI

18.09.2019

DITO PUNTATO SULLA MOVIDA E SUL TRAFFICO

Giorgio Zordan Giancarlo Brunori Viabilità, intesa sia come scorrevolezza della circolazione stradale sia come condizioni del manto d'asfalto e parcheggi; degrado urbano per episodi di vandalismo e di abbandono indiscriminato di rifiuti; carenza e stato di conservazione degli impianti sportivi; sicurezza in particolare nelle ore notturne. Sono i principali temi sollevati ieri mattina dalle decine di persone che si sono avvicinate al gazebo di “Street News”, l'iniziativa de Il Giornale di Vicenza (che ha raccolto l'eredità del “Camper delle notizie” andato in scena lo scorso anno) per raccogliere storie, critiche e racconti dei suoi lettori. Un modo per avvicinare i lettori e dare loro modo di segnalare direttamente ai giornalisti ciò che va o non va nella loro città. Ma anche creare un'occasione di dialogo e di confronto tra i cittadini e chi quotidianamente lavora per raccogliere e riportare notizie dal territorio, in modo da confezionare un quotidiano sempre più vicino alle esigenze dei lettori. C'è stato chi ci ha espressamente cercati sapendo dove trovarci, chi si è avvicinato con una certa titubanza, chi è passato confermando di «avere tante cose da raccontare». Quanti si sono seduti sotto al gazebo posizionato in piazza Libertà ad Arzignano (grazie alla disponibilità offerta dall'Amministrazione comunale) hanno riferito la loro percezione della città compilando un questionario in anonimato. Il quadro complessivo emerso è comunque quello di una città che in certi aspetti può migliorare ma dove tutto sommato si vive bene, dove non mancano le manifestazioni ad animare la vita sociale della comunità, in cui non mancano i luoghi del cuore in cui i residenti si riconoscono e di cui vanno fieri, come la rocca del Castello, il teatro Mattarello, la biblioteca civica Bedeschi. Tra quanti ci hanno fatto visita il comandante della polizia locale Antonio Berto, il comandante della stazione carabinieri Michele Mascolo, il presidente della sezione Arzignano-Valchiampo di Coldiretti Angelo Sartori, l'assessore Riccardo Masiero e il sindaco Alessia Bevilacqua. «Per quanto rigurda le strutture sportive - ha detto il primi cittadino - una boccata d’ossigeno arriva dal campo in sintentico per rugby e calcio. Inoltre una palestra in area ex Poletto potrà diventare valvola di sfogo per le altri discipline e attività praticate dagli atleti. Sul versante della viabilità, il Comune ha già approvato una direttiva sui lavori stradali nelle principali vie di comunicazione: per limitare i disagi abbiamo emanato un provvedimento che prevede che tali interventi siano eseguiti in ore notturne». Per quanto riguarda il degrado urbano, come nel caso del rifiuto selvaggio, «sono intensificati i controlli della polizia locale». E per gli schiamazzi e la movida di notte «ci siamo attivati per «arrivare a imporre un orario di chiusura uguale per tutti i locali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio Zordan Giancarlo Brunori
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1