CHIUDI
CHIUDI

26.07.2019

Concia, nuovi tecnici per l’automotive

Il gruppo di lavoro di cui fanno parte anche Boscolo Mezzopan, il presidente Boschetti e ImperialeSede della Camera di commercio
Il gruppo di lavoro di cui fanno parte anche Boscolo Mezzopan, il presidente Boschetti e ImperialeSede della Camera di commercio

Garantire specializzazione ed esperienza nella tecnologia dei processi e della lavorazione delle pelli. Soprattutto nei settori di riferimento: arredamento, automotive, calzatura, interiors, moda, pelletteria. A questo servono i 200 mila euro con cui la Stazione sperimentale per l’industria delle pelli - in qualità di organismo di ricerca nazionale delle Camere di commercio di Napoli, Pisa e Vicenza - ha contribuito in questi mesi in modo determinante, attraverso il Politecnico del cuoio, alla gestione di due bienni scolastici. Da un lato quelli dei corsi Its “Green Leather Manager”, con gestione della Fondazione Cosmo; dall’altro quelli per le attività della conceria sperimentale all’Itte Galilei con rafforzamento delle competenze tecnico-scientifiche degli alunni e interventi per la formazione dei nuovi tecnici altamente specializzati. A questo si aggiungono due novità operative della Stazione sperimentale per l’industria delle pelli-Distretto della concia di Arzignano. La prima è l’arrivo di un responsabile tecnico dei servizi, mentre la seconda una nuova sede di riferimento, dopo 18 mesi dall’avvio operativo di una serie di progetti sul territorio vicentino, negli uffici della Camera di commercio di Arzignano in via Achille Papa 28. All’inaugurazione erano presenti il segretario generale della Camera di commercio di Vicenza Elisabetta Boscolo Mezzopan, il nuovo consigliere di amministrazione della Stazione sperimentale per l’industria delle pelli Riccardo Boschetti, il direttore generale della Ssip Edoardo Imperiale, la responsabile del Politecnico del cuoio Serena Iossa, il responsabile dei laboratori e dei servizi alle Imprese Gianluigi Calvanese e i due referenti Ssip per il distretto di Arzignano Marco Nogarole e Francesca Vitetta. «Il potenziamento della struttura di Arzignano - commenta Boschetti in qualità di presidente del Distretto della pelle - rafforza la collaborazione tra il Distretto e l’organismo di ricerca. Collaborazione fondamentale per lavorare insieme con efficacia sul miglioramento dei prodotti e dei processi. L'ascolto delle esigenze del nostro territorio sarà molto importante per censire i fabbisogni e attivare i progetti di ricerca, con l'obiettivo di essere sempre più competitivi sui mercati, dedicando grande attenzione anche alla sostenibilità ambientale», conclude. «Ha preso servizio in questi giorni il nuovo responsabile tecnico dei servizi Nogarole - aggiunge il direttore generale Imperiale - che sarà a disposizione delle aziende vicentine, assieme a Francesca Vitetta, per tutte le attività istituzionali svolte dalla Stazione ma non solo. Il nuovo ufficio operativo per il Distretto di Arzignano opererà in modo sinergico e complementare ai nuovi laboratori della Ssip, all’interno del Parco tecnologico Adriano Olivetti di Pozzuoli e sarà parte integrante della rinnovata offerta di servizi della Stazione a favore delle imprese del Distretto conciario per migliorare la qualità della produzione, lo sviluppo tecnologico e la sostenibilità a vantaggio dell’intera filiera e dei principali mercati obiettivo». «Il distretto conciario vicentino - commenta Boscolo - da sempre ha un ruolo fondamentale nell’economia della Valle del Chiampo e in generale in quella di tutta la nostra provincia. Al suo interno operano delle aziende riconosciute in tutto il mondo come vere e proprie eccellenze, ma anche una grande varietà di fornitori che a propria volta hanno grandi opportunità di crescita, in termini di innovazione e sviluppo nei mercati internazionali. La sede vicentina della Ssip opera in sinergia con la Camera di commercio e ha tutte le potenzialità per essere un punto di riferimento essenziale per tutti quei progetti volti ad accrescere l’innovazione e la competitività del distretto vicentino della concia». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Giancarlo Brunori
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1