CHIUDI
CHIUDI

06.12.2019

Un albero all’uncinetto Record di 3.500 tessere

Stasera accensione dell’albero.  M.P.Le volontarie del gruppo “Regine di quadri”  che hanno realizzato l’albero di Natale con l’uncinetto.  M.P.
Stasera accensione dell’albero. M.P.Le volontarie del gruppo “Regine di quadri” che hanno realizzato l’albero di Natale con l’uncinetto. M.P.

“Un filo che unisce, da Trivento ad Altissimo”. In queste parole è racchiusa l’originale iniziativa di un gruppo di donne, abili e di grande volontà, che ha realizzato all’uncinetto un albero di Natale di 6 metri coinvolgendo l’intero paese. Viene inaugurato oggi in piazza il grande albero nato dal grande lavoro manuale non solo femminile, ma anche di tante persone. Tutto è iniziato dalle “Regine di quadri”: «A Natale dello scorso anno la nostra curiosità è stata attirata da un magnifico albero esposto nella città di Trivento in provincia di Campobasso - spiegano -. La bellezza di quel tripudio di colori e intrecci ha messo le ali al nostro entusiasmo e ci ha fatto sognare. Abbiamo formato il nostro gruppo e abbiamo iniziato, quadro dopo quadro (così chiamano le piastrelle che compongono l’albero, ndr), a realizzare il nostro progetto». La lana è stata regalata, il lavoro è tutta opera volontaria senza fini di lucro. Per realizzare il manto di lana sono stati fatti 3.500 quadretti, 300 matasse di filo, 90 mani all’opera. Mentre le donne sferruzzavano, gli uomini di Altissimo si sono rimboccati le maniche e mobilitati per realizzare l’ossatura in ferro, ben 600 chili, capace di sostenere l’intreccio di fili variopinti. «Poiché tutto era partito da Trivento, abbiamo pensato di risalire all’origine e metterci in contatto con chi, prima di noi, aveva già realizzato l’albero che stavamo costruendo - spiegano le “regine” volontarie -. Fin da subito Lucia Santorelli, il nostro “gancio” con Trivento, ci ha fornito preziosi consigli». C’è stato l’incontro con Santorelli in occasione dello Yarn Bombing Day, evento a cui «abbiamo dato il nostro piccolo contributo con la realizzazione di uno dei tantissimi manufatti posti in vendita per raccogliere fondi per la Fondazione Bambino Gesù di Roma». Ora, dopo mesi di lavoro, l’albero da record è pronto per essere installato nella piazza e finalmente acceso. Oggi alle 19.30 messa in onore di San Nicola, patrono di Altissimo, e alle 20.15 i cori parrocchiali canteranno il Natale. A seguire i bambini presenti si raccoglieranno attorno a Babbo Natale per dei racconti. Alle 21.15 l’accensione di questo albero in piazza. Il Natale 2019 sarà illuminato di alberi colorati sparsi in città diverse d’Italia, per unire tutta la Penisola. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1