CHIUDI
CHIUDI

28.10.2019

Si è spento il reduce Luigi

Luigi CorradiGiannina Corradi
Luigi CorradiGiannina Corradi

Chiampo piange Luigi Corradi. Il fratello maggiore di suor Giannina, l’infermiera di Padre Pio, si è spento all’età di 96 anni. Il funerale è fissato per domani alle 14.30 nella chiesa parrocchiale. Luigi, classe 1923, era il primogenito di Giovanni Corradi e Palmira Pieropan. Nel gennaio 1943 venne assegnato al 15° reggimento di fanteria, divisione Savona, ed inviato in Grecia in forza alla 1° compagnia comandata dal capitano Ederle. Toccanti i ricordi scritti in un suo memoriale inedito: «Il veronese era completamente scalzo e camminava a piedi nudi sulla neve – scrive-. Viste le sue condizioni mi affrettai a sacrificare le tasche del mio zaino e una razione di pane per procurargli un paio di zoccoli». Dopo l’8 settembre, il ritorno verso l’Italia, tra scarsi equipaggiamenti, fame, epidemie. «Ci fu la consegna delle armi – ha scritto Corradi - Anch’io a malincuore mi son dovuto separare dal mio vecchio ’91, che in Italia ad Eboli mi aveva fatto vincere il 2° premio, 10 lire, del battaglione ai tiri dai 200 metri». Rimpatriato, fu tra i telegrafisti a Torre del Greco, poi marconista della divisione folgore a Perugia, infine a Roma nel reggimento cavalleria Lancieri d’Aosta. Venne congedato nel luglio 1946. Luigi Corradi è descritto come persona di grande fede, mite, schiva, lontana dai clamori. «Era profondamente devoto - ricorda la figlia Franca-. Ci ha insegnato i valori, e che il male è meglio riceverlo che farlo. Era soddisfatto di non aver dovuto uccidere nessuno in guerra». La cosa più importante per lui, gli affetti per la moglie Maria e le figlie Franca e Renata e i parenti. Era legato soprattutto alla sorella suora, la più giovane dei fratelli Corradi. Santina, classe 1933, aveva lasciato Chiampo a 19 anni per entrare nelle Apostole del Sacro Cuore con il nome di Giannina. Nel 1956 era stata chiamata a San Giovanni Rotondo nella Casa Sollievo della Sofferenza, dove avrebbe passato l’intera vita, vicina a Padre Pio, e da infermiera capo sala del reparto di medicina femminile. Suor Giannina, scomparsa nel 2018, e il fratello Luigi erano molto uniti. «Ogni anno quando lei tornava a Chiampo, era il papà a portarla alle terme di Recoaro e dai parenti», conclude la figlia. Stasera il rosario alle 20.15 in chiesa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1