CHIUDI
CHIUDI

27.03.2019

Il bus degli alunni in gita a Trento è fermato dal 113

Il Muse di Trento, destinazione della scolaresca di Chiampo. ARCHIVIO
Il Muse di Trento, destinazione della scolaresca di Chiampo. ARCHIVIO

Il bus degli studenti in gita aveva «l’assale posteriore fortemente compromesso dalla ruggine» e per questo è stato fermato dalla polizia. È la singolare disavventura accaduta ieri ad una scolaresca delle elementari dell’istituto comprensivo Mistrorigo di Chiampo, in viaggio di istruzione a Trento. Alla fine nessun problema per i ragazzi, che sono però tornati con un altro mezzo. Ieri mattina, una settantina di alunni erano partiti da Chiampo alla volta del Muse, il museo naturalistico del capoluogo trentino. Poco dopo la partenza, un genitore ha chiamato la scuola perchè si era insospettito: a suo dire, uno dei due bus della “Bettini bus” di Lonigo presentava delle anomalie. Dalla scuola hanno informato la polizia stradale di Vicenza che ha poi avvisato i colleghi di Trento; e una pattuglia della polstrada trentina ha fermato le due corriere lungo l’autosrada A22 del Brennero, fra i caselli di Rovereto sud e Rovereto nord. Ad un primo controllo, le perplessità ce le hanno avute agli gli agenti che hanno dapprima scortato il mezzo sino al Muse, dove sono stati fatti scendere gli studenti, e poi lo hanno sottoposto a revisione straordinaria (quella ordinaria era in regola) alla Motorizzazione civile, che sorge a due passi. Dagli esami sono stati confermati i dubbi sullo stato del pullman che, su indicazione dei tecnici, è stato sospeso dalla circolazione, e l’autista è stato multato per 87 euro. La sala operativa dell’A22 ha quindi informato la scuola e l’azienda proprietaria del veicolo di quanto accaduto, cosicchè è stato possibile organizzare l’invio di un altro pullman da Lonigo per consentire nel tardo pomeriggio il rientro a casa degli studenti, che non hanno avuto ripercussioni. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1