CHIUDI
CHIUDI

12.01.2020

«I piccoli negozi uccisi dagli acquisti on line» [ANNULLO]

Il sindaco Macilotti con Merlin in pensione dopo 32 anni di attività.  M.P.
Il sindaco Macilotti con Merlin in pensione dopo 32 anni di attività. M.P.

[FIRMA]L’Amministrazione comunale di Chiampo ha omaggiato Annamaria Merlin, presidente Confcommercio della delegazione di Chiampo, che dopo 32 anni di attività ha chiuso il negozio per un meritato pensionamento. Durante il consiglio comunale il sindaco Matteo Macilotti ha voluto consegnare una targa alla titolare della storica profumeria “Marie Claire”. «L’Amministrazione comunale ringrazia di cuore Annamaria Merlin per l’impegno profuso per la crescita e lo sviluppo del commercio a Chiampo», ha detto il primo cittadino». Visibilmente emozionata la destinataria, che non si attendeva la gradita sorpresa. «È stata una grande soddisfazione e una gioia - ha commentato -. Non mi aspettavo questo omaggio, che sottolinea e riconosce anche un convinto impegno per il paese e la comunità lungo tutti questi anni». La profumeria di via Volta è sorta nell’aprile del 1988. «Ho sempre amato il mondo dei profumi, della bellezza e della cosmesi - ha raccontato Merlin a margine della premiazione -. A quel tempo ho provato a mettermi in gioco. Ci sono stati tanti sacrifici e fatiche, con orari proibitivi, ma anche gratificazioni. È stata un’esperienza bella, a contatto con la gente. Con molti si va al di là del rapporto professionale, si instaura amicizie, si diventa un punto di riferimento, anche ascoltando chi si sfoga o si racconta».Nel 2011 Annamaria Merlin è divenuta presidente Confcommercio della delegazione di Chiampo. «In questi anni c’è stata una grande attenzione al territorio e un impegno a vivacizzare il paese con diverse iniziative - ha spiegato -. Tra le maggiori, le sfilate di moda, il Natale a Chiampo e le luminarie natalizie, la lotteria, sempre con la collaborazione di Comune, Pro loco e associazioni». Nell’arco di tre decenni la fisionomia del commercio è profondamente cambiata. «Trent’anni fa era tutto diverso - ha raccontato Annamaria Merlin-. Un primo grande cambiamento c’è stato con i centri commerciali che hanno spostato il flusso dei clienti. Poi l’avvento delle vendite on line ha rivoluzionato e penalizzato i negozi locali. Oggi si compra tutto in rete. Ci sono persone che al negozio chiedono il campioncino o provavano il rossetto e poi li comprano on line». Come delegazione Confcommercio sono stati proposti corsi di formazione come vetrinistica, e-commerce, social, per stare al passo con i tempi e fronteggiare un commercio in continua evoluzione.«Oggi il cliente è molto informato - continua Merlin -. Ma molte volte non capisce i nostri sforzi. Si dovrebbe prendere consapevolezza che il commerciante contribuisce concretamente a tenere in piedi un paese, ogni giorno e tramite molte iniziative senza delle quali si va incontro al vuoto e al degrado».A un giovane che volesse intraprendere un’attività Annamaria Merlin raccomanda determinazione: «Crederci ed essere determinati». Il futuro? L’impegno nel sociale in cui da anni è attivissima. «Sarò ancora più impegnata nella Fondazione per la ricerca contro la fibrosi cistica, coinvolgendo in nuove iniziative la comunità».[END]© RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1