CHIUDI
CHIUDI

15.10.2019

Alla festa a Marana va in scena il tartufo cresciuto nella pietra

Il tartufo nato in un masso.  M.P.
Il tartufo nato in un masso. M.P.

Grande successo a Marana di Crespadoro per la festa del tartufo, che è giunta alla sua 22a edizione. Come da tradizione il programma è stato steso dall’associazione “Per Marana” e i tartufai dei Lessini vicentini, con il gruppo parrocchiale, il Comune e con il patrocinio della Provincia e della Regione. La mostra-concorso, nella piazzetta centrale della frazione, ha dato grandi soddisfazioni, raccogliendo i migliori tartufi del territorio. Fin dal mattino sono stati conferiti i celebri “scorzoni”, trovati nei luoghi segreti custoditi gelosamente dai cercatori. Tra le curiosità, c’era anche un tartufo cresciuto e sviluppatosi all’interno di un masso. È stato trovato in un bosco del monte Marana sul versante verso la Valle dell’Agno. La stranezza della natura ha fatto crescere il tartufo tra le cavità del masso, tanto da impedirne la raccolta, essendo la parte maggiore innervata nella pietra. Si è deciso così di estrarre l’intera pietra dal suolo e di portarla in piazza, per fare vedere al pubblico la rarità della scoperta. «È una cosa molto rara, eccezionale - spiega il presidente dei tartufai di Marana Andrea Siliprandi - anche a detta di esperti, tecnici e intenditori. La radice si è sviluppata tra le fenditure del sasso. Cosa unica». La giuria, con il sindaco di Crespadoro Emanuela Dal Cengio, ha premiato poi i migliori raccolti. Alle 16 alla presenza del maestro Bepi de Marzi, il gruppo corale “Maranina” di Valdagno ha eseguito un repertorio sulle cante del compositore arzignanese. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1