CHIUDI
CHIUDI

31.12.2019

A ruba gli alberi anti-inquinamento

La carica dei mille, o quasi, per ritirare l’albero regalato dal Comune grazie ad alcune aziende private. Piazza Zanella a Chiampo presa d’assalto per il progetto “beLeafing”, per la distribuzione gratuita di cinquemila alberi in tutta la Valle. I primi 800 sono stati consegnati durante i mercatini di Natale. Davanti al municipio si sono presentati residenti nei vari Comuni che, codice identificativo in mano, hanno potuto portarsi a casa l’albero prenotato on line. Leccio, roverella, carpino bianco, ligustro, corniolo, ciliegio selvatico, tiglio e castagno, a seconda della preferenza. Ognuno ha potuto prendere il proprio alberello per metterlo a dimora poi nel proprio giardino o nel terreno di proprietà. Il progetto “beLeafing” voluto dall’Amministrazione comunale è una delle azioni concrete nel percorso “Valle del Chiampo Resiliente”. «Dopo la redazione del Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (Paesc) e del Piano di sviluppo agricolo, il progetto “beLeafing” vuole contrastare i principali problemi ambientali del territorio: l’inquinamento atmosferico, il cambiamento climatico e la perdita della biodiversità», spiega l’assessore all’ambiente Massimo Masier». Ogni pianta infatti ha la capacità di assorbire anidride carbonica e catturare le polveri sottili (Pm10). Secondo gli esperti, i cinquemila alberi assorbiranno circa 100 mila kg di anidride carbonica e cattureranno ben 350 mila grammi di polveri sottili (Pm10) all’anno. Prima della consegna, in auditorium si è svolto un incontro per illustrare le finalità e le modalità del progetto. «Tutti i cittadini possono contribuire a migliorare l’ambiente grazie a comportamenti e iniziative come questa», ha dichiarato il sindaco di Chiampo e consigliere delegato all’ambiente della Provincia Matteo Macilotti». Con lui, i sindaci Alessia Bevilacqua di Arzignano, Gabriele Tasso di San Pietro Mussolino, Romina Bauce di Nogarole, i rappresentanti dei Comuni di Altissimo e Crespadoro, e il consigliere regionale Stefano Fracasso. Cesare Cariolato, vicepresidente dell’Ordine degli agronomi della provincia, si è congratulato per l’iniziativa. «Il bello passa per il verde - ha detto - e l’auspicio sia di ritornare a chiamare questo territorio la verde Valle del Chiampo». Sul palco, assieme a Diego Pellizzaro di “beLeafing”, le aziende che con grande sensibilità hanno sostenuto il progetto: Massimo Neresini di Sicit Group, Chiara Mastrotto di Gruppo Mastrotto, Giancarlo Dani di Gruppo Dani, e Paolo Negro Marcigaglia di The Bridge. Prenotazioni degli alberi su beleleafing.com. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Pieropan
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1