Camisano Vicentino

Ubriaco e ai 139 all'ora causò schianto mortale: condannato a 5 anni

L'auto di Fabio Riello dopo lo schianto
L'auto di Fabio Riello dopo lo schianto
L'auto di Fabio Riello dopo lo schianto
L'auto di Fabio Riello dopo lo schianto

Guidava ubriaco e a forte velocità. Un 32enne di Camisano è stato condannato con rito abbreviato a 5 anni di reclusione per aver causato l’incidente in cui perse la vita Fabio Riello, di 49 anni, pure lui di Camisano. L’imputato si è visto anche revocare la patente di guida.  

La disgrazia era avvenuta attorno alle 22.30 del 18 novembre del 2018, in paese. Il risultato dei test al quale era stato sottoposto avevano evidenziato che il giovane si era messo alla guida con un tasso alcolemico di 1,60 ovvero oltre tre volte il limite consentito e, secondo i rilievi effettuati, era emerso che stava viaggiando su una strada extraurbana a 139 chilometri orari. 

Il giudice ha riconosciuto all'imputato l'attenuante, stabilendo un concorso di colpa nell'incidente. Riello, infatti, non avrebbe rispettato la precedenza quando si era immesso sulla strada principale.

 

Leggi anche
Morto nello schianto in auto Chiesa gremita per l’addio

Valentino Gonzato