CHIUDI
CHIUDI

30.08.2019 Tags: Sossano

Tenta la truffa del retrovisore Denunciato dai carabinieri

Un nuovo episodio di tentata truffa con il vecchio trucco dello specchietto retrovisore è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Sossano, che ieri hanno indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, con l’accusa di truffa, G. S. 26enne residente a Noto, nel Siracusano. Gli accertamenti svolti dai militari dell’Arma, che sono stati avviati a seguito di una denuncia, hanno permesso di appurare che l’indagato, nella mattinata del 27 agosto 2019 si rendeva responsabile a Sossano di una truffa, comunemente definita “dello specchietto”, ai danni di una 71enne residente in paese, alla quale addebitava il danneggiamento del suo veicolo, proponendo alla donna di risolvere bonariamente la controversia, cercando di convincerla a consegnargli la somma di 175 euro. La donna, però, ha intuito che qualcosa non andava, e si è avveduta del tentativo di truffa del quale era oggetto. Si è così subito rivolta ai militari della stazione, che grazie agli elementi raccolti sono velocemente risaliti all’autore della tentata truffa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1