Area Berica

Sui colli è strage di caprioli. Un’epidemia li sta decimando

Caprioli dei Colli Berici decimati da un'epidemia di strongilosi, malattia tipica della specie che ha causato la morte di circa il 40 per cento della popolazione.

Dei vermi si insediano nello stomaco impedendo all’animale di alimentarsi e assimilare il cibo a sufficienza, più questi parassiti si riproducono più dura e cresce l’effetto debilitante, con un continuo sfinimento che comporta, in ultima, il decesso. Nella variante polmonare la morte giunge per soffocamento, perché sono i polmoni e non l’intestino a venire intaccati.

Il censimento del 2019  contava quasi 1.100 esemplari, mentre adesso la popolazione è scesa sotto i 700. A risentirne saranno anche i piani venatori che dovranno essere ridimensionati.

Suggerimenti