CHIUDI
CHIUDI

20.03.2019

Residenti a quota 9 mila Piace il paese dei servizi

Villa Barbarigo, sede del municipio di Noventa
Villa Barbarigo, sede del municipio di Noventa

Cresce per il secondo anno di fila la popolazione noventana. Nonostante il nuovo calo delle nascite si è attestata al 31 dicembre 20018 a quota 8.958 di cui 4.462 maschi e 4.496 femmine con un aumento di 58 unità dopo il +28 del 2017 che riavvicina la storica soglia delle 9.000 unità sfiorata nel 2014 con 8.896 presenze poi calate fino alle 8.872 unità del 2016. Il merito, secondo il sindaco, è da attribuire a ciò che il Comune offre: dalle scuole all’asilo, passando dal distretto sanitario. Servizi che, assieme alla qualità della vita, contribuiscono ad attirare nuovi residenti. I dati forniti dall’ufficio anagrafe indicano come all’accentuarsi del saldo negativo del movimento naturale (da -19 a -29) con 59 bebè (32 maschi e 27 femmine) e 88 decessi (41 maschi e 47 femmine) fa da contraltare il quasi raddoppio dei cambi di residenza passati da +47 a +84 con 307 immigrati (155 maschi e 152 femmine) e 223 emigrati in altre realtà (104 maschi e 119 femmine). In aumento anche i nuclei familiari (+62) passati da 3.589 a 3.651 unità. Sull’incremento della popolazione ha ben inciso la presenza straniera, salita da 856 a 886 presenze (+30) costituendo il 9.8% dei residenti, di cui 436 maschi e 450 femmine con principali etnie quella marocchina (184), albanese (165), serba (145), rumena (139), del Bangladesh (49), senegalese (44) e cinese (18). Dividendo la popolazione in fasce d’età si nota una sostanziale aderenza alla realtà provinciale: tra 0 e i 14 anni vi sono 1159 abitanti (12.9% rispetto al 14.3% provinciale), 902 i residenti tra i 15-24 anni (10 % in linea col dato provinciale), 958 quelli tra i 25-34 anni ( 10.6% contro il 10.4% provinciale), 3.957 i residenti tra i 35-64 anni (44.1% analogo a quello provinciale). Gli over 65 sono infine 1979 ossia il 22%, leggermente superiore alla media vicentina del 21.3%. «Se il calo delle nascite costituisce purtroppo una problematica nazionale legata all’accresciuto costo della vita che induce le famiglie a far meno figli, la nuova confortante crescita di residenti testimonia come il paese sia appetibile sul piano dei servizi», dice il sindaco Marcello Spigolon. «Pensiamo solo al potere attrattivo delle scuole superiori. Abbiamo l’istituto Masotto che conta 1.500 studenti di vari indirizzi. Ma penso anche all’asilo nido che ha registrato il piano di iscritti ossia 61 bambini, mentre negli ultimi tre anni la media era di 25-27 bambini). C’è anche l’aspetto e della sicurezza - osserva ancora Spigolon - mentre la presenza di importanti attività produttive incentiva indubbiamente nuovi trasferimenti nella nostra realtà». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Felice Busato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1