«Rendere noti
i valori rilevati nei pozzi»

Le Mamme No Pfas, i Genitori della Zona Rossa e il Coordinamento acqua libera dai Pfas replicano alle dichiarazioni della Miteni secondo le quali l’azienda di Trissino filtra completamente le acque industriali e rispetta i limiti di scarico fissati dalla legge. «Ci si è concentrati su Miteni da sempre, ma la realtà siamo convinti sia ben diversa. Da sei anni - aveva precisato Miteni - non produciamo più Pfos e Pfoa eppure la concentrazione nel territorio non diminuisce». I comitati però rinnovano la richiesta di «fatti concreti, impegni e date». «Vogliamo conoscere i risultati delle analisi sui pozzi di controllo all’interno e all’esterno dell’azienda, com’è nostro diritto per legge. Troppe cose ci sono state nascoste da 40 anni a questa parte». E ancora «Ricordiamo che la caratterizzazione del sito è appena al 10% e di questo passo per completarla ci vorranno almeno 40 anni». L.Z.

Suggerimenti