Protesta alla Miteni delle Mamme No Pfas

Fa ancora discutere il ricorso al Tar della Miteni con la quantificazione in quasi 100 milioni di euro dei costi per l’azienda se venisse attuato da qui al 2035 il piano di caratterizzazione indicato dalla conferenza di servizi. Stavolta a prendere posizione sono le Mamme No Pfas che, si legge in una nota, «intendono manifestare sconcerto e disappunto organizzando una dimostrazione concreta di solidarietà. È ora di finirla di farci prendere in giro dalle solite mosse». Propongono quindi una nuova mobilitazione dal tono sarcastico “Un aiuto alla Miteni: secchi, cariole e… torte”. L’appuntamento è domani alle 15 davanti all’azienda di Trissino. Annunciati «secchi, cariole e torte per aiutare concretamente l’azienda nello sgombero dello scomodo materiale dovuto agli scavi dei carotaggi e delle trincee praticati per l’analisi degli inquinanti interrati. Non è finita qui. Per dare un aiuto concreto alla raccolta fondi, in tale occasione le Mamme venderanno speciali torte NoPfas». • G.Z. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti