CHIUDI
CHIUDI

08.09.2019

Ora il Soco si scopre brasileiro «Fieri di parlare “el talian”»

La cerimonia di inaugurazione della Fiera del Soco.COLORFOTOAmministratori, politici e semplici cittadini ad assistere.COLORFOTO
La cerimonia di inaugurazione della Fiera del Soco.COLORFOTOAmministratori, politici e semplici cittadini ad assistere.COLORFOTO

Un ponte che collega l'Italia, gli Stati Uniti e il Brasile. Parla diverse lingue l'edizione dell'Antica Fiera del Soco di Grisignano di quest'anno, inaugurata ufficialmente ieri pomeriggio. L'inglese del comandate statunitense Daniel J. Vogel, il portoghese misto al “talian” (simile al dialetto veneto) del sindaco brasiliano Pedro Sotili e, ovviamente, l'italiano dei tanti amministratori locali, vicentini e non, presenti ieri sul palco allestito nell'area So... Country. A rendere così internazionale la Fiera 2019, soprattutto il collegamento in streaming andato in scena durante la cerimonia, che ha suggellato il gemellaggio tra Grisignano e la cittadina brasiliana, situata nella regione del Rio Grande do Sul, di Nova Aracà, che ha permesso così di unire per una manciata di minuti, il territorio berico con la terra carioca, la cui popolazione è in buona parte composta da cittadini di origine veneta. «Par noialtri ze na gran alegria parlar co voialtri della Fiera del Soco», le parole di Sotili che, in un talian che ha strappato applausi, ha salutato il suo collega sindaco Stefano Lain, primo cittadino grisignanese, con la promessa di incontrarsi alla prossima edizione del Soco e con gli auguri, da parte del vicentino, per la festa dell'indipendenza brasiliana, festeggiata proprio ieri nel Paese sudamericano. Ad aprire la cerimonia, iniziata con un ricordo al collega Roberto Luciani, per anni capo dell'ufficio stampa della Fiera e deceduto recentemente, il consueto saluto del neo comandante della Ederle Daniel J. Vogel, seguito dal saluto di Marco Casarotto, Amministratore unico dell'ente fieristico: «Il maltempo ha provato a rovinarci la festa - ha spiegato -, ma senza riuscirci. Nonostante tutto, infatti, abbiamo aperto la Fiera con un'ottima affluenza. I servizi che abbiamo messo a disposizione, come il trenino e il bus navetta, oltre alle strutture coperte, ci permettono di far vivere le aree fieristiche, nonostante la pioggia». Lain, alla sua prima Fiera nelle vesti di sindaco, ha poi definito il Soco come «la madre di tutte le fiere venete. Non sono poi mancati i saluti dei rappresentanti delle Province di Padova, Vicenza e della Regione Veneto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Marini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1