Orgiano

Non ce l'ha fatta l'operaio di 31 anni precipitato dal tetto

Il capannone della zona industriale di Orgiano da dove è caduto l'operaio 31enne
Il capannone della zona industriale di Orgiano da dove è caduto l'operaio 31enne
Il capannone della zona industriale di Orgiano da dove è caduto l'operaio 31enne
Il capannone della zona industriale di Orgiano da dove è caduto l'operaio 31enne

È morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Bortolo di Vicenza, dove era stato ricoverato in gravissime condizioni, l'operaio di 31 anni precipitato sabato dal tetto di un capannone a Orgiano. Rimane ancora da chiarire che cosa sia successo esattamente la mattina di sabato 27 novembre in via dell'Industria, a ridosso della provinciale San Feliciano.

L'uomo, originario del Benin, dipendente di una ditta specializzata, era impegnato nella bonifica della copertura in eternit di un edificio chiuso da alcuni anni e messo in vendita. All'improvviso, per cause in corso di accertamento da parte dei tecnici dello Spisal e dei carabinieri, ha perso l'equilibrio, sfondando il tetto e precipitando all'interno della struttura per circa cinque metri. Testimoni atterriti della scena sono stati i colleghi di lavoro, che hanno dato l'allarme e prestato i primi soccorsi. Il 31enne è stato quindi stabilizzato dagli operatori del Suem 118 e trasferito con l'elisoccorso all'ospedale San Bortolo di Vicenza, dove è stato ricoverato in rianimazione in condizioni disperate. Nella serata di oggi, lunedì 29 novembre, è stato dichiarato il decesso a causa delle gravissime lesioni riportate per le quali i medici non hanno purtroppo potuto fare nulla.