CHIUDI
CHIUDI

24.08.2019

La stradina è una pista «Serve un senso unico»

Via Sisana è stata al centro di un’assemblea pubblica.  ZONIN
Via Sisana è stata al centro di un’assemblea pubblica. ZONIN

Come modificare la viabilità in via Sisana? Come mettere in sicurezza una strada interna e dalla carreggiata ristretta che viene percorsa ad altissima velocità da un numero sempre maggiore di automobilisti? Sulla questione l’ufficio viabilità del Comune si sta interrogando da tempo, in cerca di una soluzione da condividere con i cittadini. Con questo scopo è stata indetta una pubblica riunione che si è ben presto trasformata in un dibattito vivacissimo, con una serie di suggerimenti formulati nelle forme più fantasiose, dai quali chi di dovere cercherà di individuare una qualche forma di intervento. SCORCIATOIA. Via Sisana è la strada che collega il centro di Lonigo ad Alonte seguendo un percorso che corre lungo il fianco meridionale dei colli Berici. Rappresenta un percorso alternativo rispetto a via Preon, arteria di più ampio scorrimento che si trova più a sud e che confluisce in via San Feliciano alla rotonda della Stamberga. Da tempo la Sisana viene frequentata da molti automobilisti che, provenendo da Alonte e da altri centri più a est, la preferiscono al tracciato principale in quanto meno frequentata. Inevitabilmente l’aumento del traffico, unito al frequente dispregio ai limiti di velocità di molti utenti della strada, rende la zona molto pericolosa. DIBATTITO E PROPOSTE. Partendo da questo dato di fatto, i partecipanti all’incontro si sono scatenati a formulare le diverse proposte con un impeto che il moderatore, l’assessore alla viabilità Giuseppe Gaspari, non è riuscito a contenere, nemmeno con l’aiuto del comandante della polizia locale Alessandro Rigolon. Nessuna delle possibili soluzioni è stata trascurata: inasprimento dei controlli (e delle multe) per eccesso di velocità, posa in opera di dissuasori e di semafori intelligenti, limitazione del traffico, deviazione obbligatoria verso via Preon oppure su via Chiampan, istituzione del senso unico; tutto è stato proposto, discusso e valutato. PRIMA IPOTESI. Alla fine sembra che a prevalere sarà l’idea di introdurre il senso unico di marcia solo sul tratto compreso tra l’incrocio con via Mole e la deviazione della Sisana verso i colli. In questo modo si conta di incanalare il flusso viario verso via Preon, all’incrocio che si trova nei pressi dell’Iper Lonigo. Si farà una sperimentazione per controllare gli eventuali effetti collaterali di questa operazione, prima di passare all’azione vera e propria. Ma qualcosa bisogna fare. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lino Zonin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1