CHIUDI
CHIUDI

28.12.2019

Botto sulla Almisanese Una donna all’ospedale

Il mezzo sul quale viaggiavano i quattro cittadini stranieri.   L.Z.L’altro mezzo coinvolto.   L.Z.
Il mezzo sul quale viaggiavano i quattro cittadini stranieri. L.Z.L’altro mezzo coinvolto. L.Z.

Un violento scontro tra due automobili si è verificato ieri pomeriggio lungo la provinciale Almisanese, la strada che dal centro di Lonigo porta verso il casello autostradale di Montebello. Erano da poco passate le 16 quando un’Alfa Romeo Giulia diretta verso Lonigo è entrata in collisione con una Fiat Idea che proveniva dalla direzione opposta. L’impatto è avvenuto a poche centinaia di metri dalle rampe di accesso della viabilità ordinaria alla superstrada, in prossimità della piazzola di sosta che si trova sul lato destro della carreggiata in direzione Almisano. Dalle testimonianze raccolte da alcuni agricoltori che stavano lavorando in un vigneto situato lungo la strada sembra che la causa dell’incidente sia da ricercare nel tentativo compiuto da una delle due auto per raggiungere lo spazio destinato alla sosta. A bordo della Fiat si trovavano quattro donne di origine indiana, madre e tre figlie, con una delle ragazze al volante. Sull’Alfa Romeo viaggiava solo il conducente. Una delle passeggere ha riportato una forte botta al capo mentre le altre persone coinvolte nello scontro se la sono cavata con delle contusioni e con tanta paura. Nessuno ha perso conoscenza e tutti sono stati soccorsi da due ambulanze del Suem 118 provenienti da Arzignano e condotti per accertamenti al pronto soccorso dell’ospedale Cazzavillan. Dai primi accertamenti, sembra che le condizioni della donna ferita non siano gravi. Nonostante la giornata semi festiva e la presenza lungo l’arteria di un numero di veicoli inferiore al consueto, le ripercussioni dell’incidente sul traffico si sono fatte ugualmente sentire con pesanti rallentamenti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1