CHIUDI
CHIUDI

02.04.2019

La sede degli alpini porterà il nome di chi l’ha costruita

Il momento ufficiale dell’intitolazione della sede. GUARDA
Il momento ufficiale dell’intitolazione della sede. GUARDA

Porterà il nome dell’infaticabile alpino che l’ha costruita. Nella cerimonia che si è svolta sabato 30 marzo la Casa Alpina di Val Liona è stata intitolata al compianto Roberto Marconato. Alla serata sono intervenuti il presidente provinciale Ana, Luciano Cherobin, la vicesindaco Claudia Cellina e l’assessore Adriano Baldan, il parroco don Alfredo Grossi, le rappresentanze dei gruppi alpini della zona e delle associazioni del territorio e i figli e i nipoti di Marconato, che per quasi trent’anni è stato capogruppo della locale sezione. «È nell’ottica di tramandare il ricordo di chi è venuto prima di noi - ha affermato nel suo intervento il capogruppo, Mirco Bisognin - il consiglio direttivo del Gruppo ha deciso di intitolare la sede alla memoria di un Alpino distintosi per il suo impegno e per la sua costanza nella realizzazione di questo edificio. I lavori, iniziati nel 1991, sono stati molto onerosi, ma Roberto non si è mai perso d’animo e grazie alla sua determinazione, con la collaborazione del Gruppo, la sede è stata ultimata e inaugurata nel 1997». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.G.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1