CHIUDI
CHIUDI

04.09.2019

I muri si tingono d’arte con le multe degli abusi

Il disegno murale che è già stato realizzato a Zovencedo.   M.M.
Il disegno murale che è già stato realizzato a Zovencedo. M.M.

Un’esplosione di colori contro il grigio. Immagini contro l'abbandono. In poche parole, murales contro il degrado. È questa la formula sperimentata dalla Provincia di Vicenza per la riqualificazione urbana e per il recupero degli spazi degradati berici, tradotta nel progetto “St.Art”: un’iniziativa che prevede l’investimento di somme derivanti dalle sanzioni applicate per opere abusive, pari ad 85 mila euro di contributo, per finanziare la creazione di alcuni coloratissimi murales, disegnati sulle pareti di edifici pubblici in stato di abbandono o degrado. A presentare il curioso progetto, ieri mattina a palazzo Nievo, Francesco Gonzo, delegato provinciale all’urbanistica, alla pianificazione e ai beni ambientali. «Questo è un progetto particolare e innovativo - ha esordito -, nato dalla creatività di alcuni dipendenti della Provincia. Si tratta di una riqualificazione sotto un punto di vista artistico». Una decina i Comuni che hanno aderito al bando provinciale, ovvero Arcugnano, Bressanvido, Crespadoro, Grisignano di Zocco, Monteviale, Monticello Conte Otto, Torri di Quartesolo, Tonezza del Cimone, Zovencedo e Zugliano, dove sono stati realizzati (o saranno realizzati a breve) i disegni murali, legati a tre tematiche: poesia, legalità e acqua. Dodici gli artisti coinvolti in “St.Art” che, dopo aver partecipato ad un bando parallelo, hanno dato sfogo alla loro fantasia realizzando dei bozzetti, prima di disegnare le opere vere e proprie. «Mi sono sentito il braccio esecutivo di un bisogno della popolazione - ha spiegato Alex Ermini, in arte Axe, che ha realizzato l’opera a Zovencedo, nella superficie fronte anfiteatro in via Roma -. Brava la Provincia che ha dato una risposta a questa esigenza. È bello vedere una varietà di opere, sparse nei paesi vicentini». Soddisfatti anche i Comuni coinvolti, che hanno chiesto a gran voce di ripetere l’iniziativa. «Dipenderà dalle somme che avremo a disposizione - la risposta di Gonzo -, ma è probabile che nel 2020 ripeteremo il progetto». Due dei murales da realizzare, verranno disegnati a Grisignano (nella scuola e nella palestra), a partire da domenica durante l’imminente Fiera del Soco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1