Lonigo

Dopo lo sfratto rompono le serrature e aggrediscono i carabinieri: denunciati marito e moglie

Si sono opposti con ogni mezzo allo sfratto dall’alloggio che li ospitava, situato nel complesso “Case Osmolowsky” in via San Daniele, nel convento dei frati francescani, a Lonigo. Prima a parole, poi passando ai fatti. Il risultato è una denuncia da parte dei carabinieri della stazione leonicena per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e tentata violazione di domicilio. 
A finire nei guai i coniugi di nazionalità marocchina J.A., 49enne, residente in provincia, con precedenti di polizia, e la moglie A.H.N., 50enne.
I due, dopo lo sfratto esecutivo dall'abitazione dove vivevano, eseguito dall’ufficiale giudiziario che aveva provveduto alla sostituzione delle serrature, hanno contestato l’azione. Non solo: hanno cercato di rientrare nell'immobile, opponendosi con forza ai carabinieri e  danneggiando le nuove serrature che erano state installate nella porta d’ingresso. Quindi l’epilogo con la denuncia da parte dei militari dell’Arma.